Rubano anello con prezioso diamante a imprenditore, poi chiedono il riscatto

Coppia in manette dopo un'imboscata

I Carabinieri della Stazione di Marzabotto e del Nucleo Operativo della Compagnia di Vergato hanno arrestato una coppia di marocchini per estorsione in concorso.

È successo ieri sera, al termine di un’attività investigativa nata dalla denuncia di un imprenditore, 85enne della provincia di Bologna, che si era rivolto all’Arma  a seguito del furto di un anello d’oro bianco con diamante, di notevole valore, sia economico che affettivo, che aveva ricevuto in eredità dal padre, una sessantina di anni fa.

Il delitto è stato commesso agli inizi di agosto da una conoscente marocchina che era andata a trovare la vittima con la scusa di ottenere un posto di lavoro perché si trovava in una situazione economica difficile. Accortosi del furto, l’anziano imprenditore aveva quindi telefonota alla donna, che  avrebbe ammesso il furto. Non solo, la malintenzionata avrebbe intimato all'anziano che per riavere indietro l’anello avrebbe dovuto pagare una somma di 2.200 euro.

A pagamento avvenuto,  tramite incontro avvenuto tra le parti verso la metà di agosto, l’anello però non è stato restituito. La donna, cercata nuovamente dal malcapitato, aveva raccontato di essere tornata in Marocco, per godersi le vacanze estive e che al suo ritorno sarebbe stata disposta alla restituzione del gioiello, dietro un ulteriore pagamento di 10.000 euro.

Così, ieri sera, quando i Carabinieri della Compagnia di Vergato sono venuti a conoscenza che il luogo di scambio era il cancellino di ingresso dell’abitazione dell’anziano, si sono appostati in zona, fingendosi passanti a passeggio col cane. Il piano ha funzionato e quando la donna si è presentata a casa dell’uomo per ritirare la somma che da 10.000 euro era scesa a 2.500, i Carabinieri l’hanno arrestata assieme a un complice, che attendeva alla guida di un’auto parcheggiata nelle vicinanze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due arrestati, entrambi marocchini, sono C.H., nata nel 1987 e W.A., nato nel 1961.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento