Castelletto, furto in casa: "C'erano mia figlia e mio marito, hanno rubato oro e oggetti del nonno scomparso da poco"

Il colpo è stato messo a segno in prima serata. Nel mirino le camere da letto al piano superiore di una villetta

Foto archivio

"Nonostante in casa ci fossero mio marito e mia figlia qualcuno è entrato riuscendo a  frugare nelle camere da letto. Tutto è successo in pochi minuti e hanno rubato oro e oggetti del nonno scomparso da poco, siamo senza parole". Amaro lo sfogo di una donna, che a BolognaToday racconta quanto accaduto nella notte a cavallo tra mercoledì e giovedì in località Castelletto, Valsamoggia.

La villetta nella quale vive è stata presa di mira da qualche malvivente, che senza scrupoli ha probabilmente forzato una finestra al piano superiore, riuscendo a entrare e a fare razzia di monilii e cose dal grande valore affettivo per la famiglia: "Erano le 20.30 e c'erano due persone a casa, mio marito e mia figlia - spiega - e non sappiamo ancora bene come e da dove siano entrati, forse da una finestra. Una volta dentro hanno messo a soqquadro tutte le camere, tirando fuori oggetti da armadi e cassettoni".

E ancora: "Tutto si è svolto in pochi minuti. Mia figlia però, a un certo punto ha sentito un rumore  e automaticamente si è diretta verso le camere e ha poi capito che c'era qualcuno che scappava dalla finestra. Non è riuscita a vedere le persone in fuga, e fortunatamente non è successo niente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se tutti hanno tirato un sospiro di sollievo perché oltre al furto non è successo niente a nessun compenente della famiglia, forte è il rammarico: "Hanno rubato alcuni piccoli oggetti d'oro che non  hanno molto valore, tranne un mio anello con brillantini . Tutto però era di enorme valore affettivo poiché regali di persone care - conclude la donna -  senza contare che ci hanno portato via oggetti del nonno scomparso da poco tempo, ai quali eravamo molto legati vista la recente perdita. Non sappiamo che dire, siamo ancora sconvolti. Abbiamo chiamato subito i carabinieri ma ovviamente i responsabili erano già fuggiti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Saggezza popolare: i proverbi più amati dai bolognesi

  • Prezzi case a Bologna: la mappa zona per zona

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

Torna su
BolognaToday è in caricamento