Furto a Castello d’Argile, cittadino insegue i ladri in auto e li consegna ai militari

Scatta così la denuncia per furto aggravato in concorso per quattro giovani ospiti di in un campo nomadi di Bologna

Ha assistito ad un furto e non è rimasto a guardare. Si è lanciato all'inseguimento dei ladri e li ha così consegnati ai Carabinieri, che li hanno denunciati. Autori 4 giovani rumeni, due donne e due uomini tra i 18 e i 24 anni, domiciliati in un campo nomadi di Bologna.

E' accaduto ieri mattina. Intorno alle 11 la Centrale Operativa del 112 ha ricevuto la telefonata di un cittadino che riferiva di aver ingaggiato un inseguimento, cercando di bloccare una Volkswagen Passat con quattro persone a bordo che si erano rese responsabili di un furto ai danni del supermercato “Conad” di Castello d’Argile.

Venti minuti dopo, grazie alle indicazionidel richiedente, che non aveva mai perso di vista il veicolo, la pattuglia dei Carabinieri è riuscita ad  individuare la Passat all’altezza di via Giovanni Elkan. Gli occupanti sono stati identificati e perquisiti. A bordo dell’auto, i militari hanno rinvenuto una borsa di pelle contenente 9 kg di formaggio che i quattro avevano appena trafugato.

E' così scattata la denuncia per furto aggravato in concorso per tutti i fermati , due dei quali sono risultati gravati da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, mentre gli altri due sono incensurati. Ulteriori accertamenti sono in corso sull'auto a bordo della quale i giovani viaggiavano, risultata intestata ad un cittadino inglese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento