Furto in chiesa a Monghidoro, il ladro: 'Sono devoto, volevo farmi un altarino'

Rubate l'effige di un santo, una stola e un crocifisso. Il parroco ha fermato i Carabinieri per strada: "Eccolo, ha rubato in chiesa!"

Il parroco che corre, incrocia i Carabinieri in servizio e indica un uomo che tiene un quadro sotto braccio: "E' lui, ha appena rubato nella mia chiesa!" E così un uomo di 47 anni è stato denunciato per il furto di alcuni ornamenti religiosi, trafugati dalla chiesa di Monghidoro qualche giorno fa. 

Ad avvertire Carabinieri della locale stazione il parroco Don Fabrizio, che li ha intercettati fisicamente a piedi nella piazza del paese. Indicando un uomo che sorreggeva un quadro sottobraccio, il parroco ha sostenuto che quella persona fosse l'autrice di un furto perpetrato in canonica in chiesa poco prima.

I militari identificano il 47enne, trovandogli addosso anche una stola per i sacramenti e un crocifisso. "Mi volevo fare una altare anche io, sono molto devoto" ha cercato di giustificarsi il signore, ricevendo però la notifica della denuncia a suo carico. L'uomo risiede a Budrio. 

Il quadro rubato , in particolare,  rafficgura San Leonardo da Porto Maurizio, ideatore della via Crucis

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

Torna su
BolognaToday è in caricamento