Furto in chiesa a Monghidoro, il ladro: 'Sono devoto, volevo farmi un altarino'

Rubate l'effige di un santo, una stola e un crocifisso. Il parroco ha fermato i Carabinieri per strada: "Eccolo, ha rubato in chiesa!"

Il parroco che corre, incrocia i Carabinieri in servizio e indica un uomo che tiene un quadro sotto braccio: "E' lui, ha appena rubato nella mia chiesa!" E così un uomo di 47 anni è stato denunciato per il furto di alcuni ornamenti religiosi, trafugati dalla chiesa di Monghidoro qualche giorno fa. 

Ad avvertire Carabinieri della locale stazione il parroco Don Fabrizio, che li ha intercettati fisicamente a piedi nella piazza del paese. Indicando un uomo che sorreggeva un quadro sottobraccio, il parroco ha sostenuto che quella persona fosse l'autrice di un furto perpetrato in canonica in chiesa poco prima.

I militari identificano il 47enne, trovandogli addosso anche una stola per i sacramenti e un crocifisso. "Mi volevo fare una altare anche io, sono molto devoto" ha cercato di giustificarsi il signore, ricevendo però la notifica della denuncia a suo carico. L'uomo risiede a Budrio. 

Il quadro rubato , in particolare,  rafficgura San Leonardo da Porto Maurizio, ideatore della via Crucis

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Incidente sulla A13: camion esce di strada e "disperde" centinaia di stecche di sigarette di contrabbando

Torna su
BolognaToday è in caricamento