Furti al negozio di bricolage: dipendente del supermercato nei guai

L'uomo sorpreso mentre sistemava articoli nella propria auto. A casa rinvenuta anche altra refurtiva

Diversi elettroutensili da lavoro, oltre a barattoli di impregnante e da pittura sono stati trovati non pagati dentro l'auto e il domicilio di un 33enne, dipendente del punto vendita Leroy Merlin di viale Tito Carnacini. L'uomo, nel pomeriggio di venerdì 1 novembre, è stato sorpreso all'esterno dell'esercizio mentre dopo avere nascosto la merce addosso, la sistemava nell'auto parcheggiata.

Contattati i carabinieri, che hanno poi proseguito con una perquisizione domiciliare, trovando riscontro di un totale di 1600 euro di prodotti trafugati. Il 33enne è stato quindi arrestato e trattenuto ai domiciliari: il giudice ha oggi convalidato l'arresto, ma senza misure a carico dell'uomo, che dovrà rispondere dell'accusa di furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Bimbo di 2 anni resta chiuso in auto: passante spacca il vetro

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

Torna su
BolognaToday è in caricamento