Scarabocchi sui muri e rifiuti, il Comune mette sul piatto 235mila euro

La cifra andrà a rimborsare i privati che si impegneranno a rimuovere i graffiti. Le risorse provenienti dalla tassa di soggiorno

Contrasto a graffiti e tag, e una sferzata contro chi abbandona i rifiuti per strada. Sono i binari lungo i quali il Comune ha deciso di potenziare la propria presenza. Le novità sono state annunciate questa mattina dall'assessore alla sicurezza Malagoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con il progetto 'Muri puliti e protetti'  Palazzo D'Accursio mette a disposizione 235 mila euro a fondo perduto per i privati, a parziale copertura dei costi sostenuti per ripulire i muri da tag e graffiti. In tutto l'impegno del Comune sul tema graffiti salirebbe a 500mila euro, derivanti dagli incassi dovuti alla tassa di soggiorno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

Torna su
BolognaToday è in caricamento