Granarolo, forzano il videopoker del Bar Arcobaleno con del filo di ferro: arraffano 400 euro

In due ieri pomeriggio hanno tentato di rubare il denaro contenuto in una 'macchinetta': la chiamata ai Carabinieri è arrivata dopo le 17 dal bar di via San Donato

I Carabinieri di Granarolo Emilia hanno arrestato un 60enne rumeno, incensurato, e un 46enne algerino, con precedenti di polizia, per tentato furto aggravato in concorso. Alle ore 17:50 di ieri, il marito della titolare del “Bar Arcobaleno” (via San Donato, Granarolo Emilia) ha chiamato il 112 segnalando due persone che si erano intrufolate nella sala giochi ed avevano cominciato a forzare lo sportello di una macchinetta videopoker con un filo di ferro a forma di uncino.

Una pattuglia dell’Arma si è recata subito sul posto e i due malviventi sono stati fermati mentre tentavano di portare a termine il colpo che fino a quel momento aveva procurato loro 440 euro tra banconote e monete. La refurtiva è stata recuperata dai militari e restituita ai legittimi proprietari.

Il 60enne e il 46enne, entrambi domiciliati a Genova, sono finiti in manette e, dopo aver trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di San Lazzaro di Savena, sono stati tradotti questa mattina nelle aule giudiziarie del Tribunale di Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento