Arresto di Igor "el Ruso" in Spagna: 18 identità in 8 Paesi

Ha risposto in italiano alle domande dei giudici: a loro ha raccontato il periodo spagnolo e tutti i suoi diversi "alias". Sarebbero una decina i fiancheggiatori che lo hanno aiutato

"Igor el Ruso". Così lo chiamano anche gli spagnoli, che lo hanno conosciuto come freddo e spietato assassino dopo i tre delitti di giovedì notte, quando durante una sparatoria ha spezzato la vita ad altre persone (morti gli agenti della Guardia Civil Víctor Romero e Víctor Jesús Caballero e l'allevatore José Luis Iranzo) per poi essere fermato ed arrestato la mattina seguente tra i comuni di Cantavieja e Mirambel

Su Norbert Feher alias Igor Vaclavic pendono anche le accuse di tentato omicidio per i fatti del 5 dicembre scorso, quando l'uomo ferì due persone durante un tentativo di rapina sempre in Spagna, dove ha detto che si trovava dal mese di settembre. Sarebbero almeno 10 i fiancheggiatori che lo avrebbero aiutato nella fuga durata 8 mesi. 

UN INTERROGATORIO DURATO 8 ORE. Ascoltato dai giudici iberici in un interrogatorio durato circa 8 ore, con l'aiuto di un interprete di italiano, il killer 41enne ha parlato anche delle sue 18 diverse identità, alla quale se ne aggiunge un'altra, probabilmente l'ultima: quella di un assassino in manette, con addosso una t-shirt nera nonostante la stagione e uno sguardo fisso e profondo davanti a sè. Il giudice della seconda corte di Alcañiz ha emesso per lui un ordine di custodia cautelare in carcere senza cauzione. Intanto i Carabinieri italiano stanno analizzando i dati dei suoi dispositivi mobili per ricostruire gli spostamenti. 

ACCETTATA L'ESTRADIZIONE IN ITALIA. Sebbene abbia accettato l'estradizione in Italia, il ricercato numero uno per i delitti di Budrio e Portomaggiore rimarrà in Spagna fino almeno alla fine del processo. Il giudice Carmen Lamela ha informato Norbert Feher anche delle sue accuse italiane, come riportato dal mandato di arresto europeo che pende sul serbo. Feher sarà giudicato in Spagna, ma l'Italia ha la possibilità di richiedere un consegna temporanea: Igor il russo subirebbe così il processo italiano, per poi tornare in Spagna per scontare la pena.

Nel frattempo i familiari di 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

  • Coronavirus, A Bentivoglio le maschere da snorkeling diventano respiratori e protezione per i medici

Torna su
BolognaToday è in caricamento