Il segretario nazionale del sindacato dei carabinieri e militari loda i militari dell'Arma di Bologna e Ravenna

Il Sindacato Nazionale Carabinieri U.N.A.C., tuona “Prima Traditi dai propri Superiori poi Premiati. L’Odissea di due Luogotenenti dell’Arma dei Carabinieri”. Elogio a due militari dell’Arma dei Carabinieri recentemente oggetto di premiazione, dalla Legione Carabinieri Emilia Romagna – Comando Provinciale di Ravenna e dal Comando Interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto” del Comandante Generale in Padova.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Soddisfazione per i militari dell’Arma dell’Emilia per le recenti premiazioni, anche da parte del Sindacato Nazionale Carabinieri U.N.A.C., Segreteria Generale Nazionale, Avvocatura Nazionale Militare, che ha pubblicato un memorandum dal titolo “Prima Traditi dai propri Superiori poi Premiati. L’Odissea di due Luogotenenti dell’Arma dei Carabinieri”. Il Comunicato Stampa in questione è datato oggi 10 giugno 2019 ed è firmato dal Segretario Generale Nazionale del Sindacato Carabinieri e Militari U.N.A.C. dr. Antonio Savino. Lo stesso fa riferimento a due militari dell’Arma dei Carabinieri recentemente oggetto di premiazione, come del resto si appura direttamente dai documenti della Legione Carabinieri Emilia Romagna – Comando Provinciale di Ravenna e dalla nota del Comando Interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto” del Comandante Generale emessa in Padova. Dal testo della nota dell’U.N.A.C. si apprende: «Prima Traditi dai propri Superiori poi Premiati. L'Odissea di due Luogotenenti dell'Arma dei Carabinieri. Dalle stalle alle stelle. L'Arma degli infedeli e degli ingrati che prima ti perseguita e poi ti premia. I luogotenenti Antonio Paradiso e Michele Tanese, sono stati lanciati ingiustamente e falsamente nel tritacarne della Giustizia Militare da ufficiali superiori in combutta con il Comandante Generale Tullio Del Sette, tutti denunciati alla Procura della Repubblica di Roma dal Sindacato Carabinieri. Oggi, l'Arma vera, li Premia e li Ringrazia per quello che hanno fatto e che fanno quotidianamente. Il classico caso del coccodrillo che si mangia i suoi migliori figli, e poi piange se stesso». Come in premessa abbiamo riferito, il testo è del Segretario Generale Nazionale del Sindacato Carabinieri e Militari U.N.A.C. dr. Antonio Savino. Per ulteriori approfondimenti si rimanda all’U.N.A.C. Unione Nazionale Arma Carabinieri Sindacato Autonomo Carabinieri e Militari che ha Sede Legale Coordinamento Nazionale in Via Dante, 65 a BARI, i cui recapiti sono Tel. Centralino 080/2371240- 14 linee. Per ulteriori aggiornamenti si rimanda ai portali www.carabinieri-unione.it, www.carabinieri.tv oppure per informazioni è possibile scrivere a presidenza@carabinieri-unione.it . Si ricorda che l’UNAC ha sedi di rappresentanza a Roma, Bari, Caserta, Catanzaro, Messina, Cosenza, Napoli, Milano, Cagliari, Agrigento, Sassari, Trapani, Enna, Palermo, Udine , Genova, Venezia, Brescia, Vicenza, Bergamo, Salerno, Cuneo, Bologna, Firenze, Avellino, Parma.

Torna su
BolognaToday è in caricamento