Imola: due nuovi autovelox sulla SP 610 “Montanara”

E' stato deciso in un tavolo tecnico guidato dalla Città metropolitana

Nuovi dispositivi di sicurezza SP 610 “Montanara”, la strada che collega Imola alla Toscana. E' stato deciso in tavolo tecnico, e successivamente anche uno politico, guidato dalla Città metropolitana, aperto ai Comuni della vallata e di Imola che ha delineato la strategia per intensificare la prevenzione. 

Ecco i presidi lungo la SP 610:

1) In direzione Firenze: posizionamento di 2 autovelox, uno in località Riviera (tra Casalfiumanese e Borgo Tossignano) ed uno in località San Giovanni (prima di Fontanelice). Il primo necessita del decreto prefettizio per cui, per essere più tempestivi nell'intervento, è stato deciso di installare temporaneamente un prevelox. Entrambi rileveranno a 70 km/h.

2) in direzione Imola: posizionamento di 4 prevelox. Uno prima dell'abitato di Fontanelice (dove un tempo c'era l'autovelox provinciale), uno a Riviera (tra Borgo Tossignano e Casalfiumanese), uno all'entrata di Casalfiumese ed uno tra Casalfiumanese e Fabbrica (dove un tempo c'era l'autovelox provinciale). Di questi 4 dispositivi, gli ultimi due saranno posizionati in tratti a 50 km/h, gli altri a 70 km/h.

La Città metropolitana si farà carico dell'acquisto dei box per contenere i prevelox, mentre le sanzioni saranno eseguite dalla Polizia municipale di Imola-Vallata del Santerno e i proventi verranno suddivisi a metà tra i Comuni della Vallata e la Città metropolitana di Bologna.
L'installazione dei due autovelox sarà invece a carico della Città metropolitana così come le sanzioni e gli introiti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

Torna su
BolognaToday è in caricamento