Crepe e cedimenti nelle case Acer di via Noiret a Imola: la Procura apre un fascicolo

Il procuratore Valter Giovannini ha aperto un fascicolo dopo le segnalazioni dei residenti: disposti accertamenti urgenti

Dopo il sopralluogo e le interviste fatte agli abitanti del palazzo Acer di via Noiret a Imola, i quali hanno raccontato i motivi per cui la preoccupazione sullo stato di sicurezza non si placa (la vicenda nacque nel 2013, quando anche il TG satirico Striscia la Notizia dedicò un servizio a questo caso) la Procura ha aperto un fascicolo di indagine conoscitiva e disposto accertamenti urgenti. 

Sul caso di via Noiret nel frattempo Acer ha replicato che si tratta di "allarmismo" e che i tecnici avevano già appurato che lo stato del palazzo non mette a rischio i condomini. 

Intanto si apprende che recentemente il procuratore aggiunto Valter Giovannini  ha dato indicazioni scritte ad Acer, in relazione a come intervenire quando ci sono occupazioni abusive di immobili. Quando gli appartamenti di edilizia pubblica risultano occupati, l’azienda solitamente chiede all’autorità giudiziaria lo sgombero. Ma la Procura ha fatto presente l’esistenza di una legge regionale che consente ad Acer e al Comune di agire di ufficio, con un ordine di rilascio che, se non ottemperato, può permettere l’intervento della forza pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, 2 feriti

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento