Incidente in A1, tre donne morte e una grave: chi sono le vittime

Quattro amiche che vanno verso qualche giorno di vacanza e poi lo schianto mortale. L'incidente avvenuto ieri in A1 ha spezzato tre vite, la quarta è appesa a un filo

Veronica Fili, Otilia Camelia Ceornodolea e Zainaba El Aissaoui sono i nomi delle tre donne che hanno perso la vita ieri nel terribile incidente sull'autostrada A1 tra Modena Sud e Valsamoggia. Veronica aveva 23 anni, così come Otilia, Zainaba invece di anni ne aveva 41. E con loro c'era anche Souaad El Aissaoui, unica superstite di questa strage stradale: lei, parente di Zainaba, è ricovereta in gravi condizioni all'ospedale Maggiore di Bologna. Tutte quante, abitavano a Sassuolo (origini marocchine e romene) e stavano per concedersi qualche giorno di stop dal quotidiano.

La ragazza sopravvissuta allo schianto, avvenuto a quanto pare a causa di un mezzo pesante che ha tamponato l'Alfa 147 delle quattro amiche, è stata estratta dalle lamiere dai Vigili del Fuoco e poi trasportata in elisoccorso verso quella che speriamo tutti sia la salvezza. Nessuna conseguenza grave invece per l'autista del camion. 

L'incidente, avvenuto intorno alle 18 di ieri, ha avuto pesantissime le ripercussioni sul traffico autostradale: il tratto tra Modena Sud e Valsamoggia è stato chiuso per circa un'ora, con code notevoli fino a 14 km. A gestire il traffico e a effettuare i rilievi la Polizia stradale di Modena Nord, con il supporto dei colleghi e delle colleghe di Bologna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento