Incidente mortale in A1: fuori pericolo la ragazza ferita grave

La 22enne unica sopravvissuta al terribile dschianto alle porte di Bologna. Le ragazze stavano andando all'aeroporto per una vacanza

Si è risvegliata ed è stata dichiarata fuori pericolo, ma le ferite riportate chiederanno tempo per guarire. Sta meglio S.E.A., 22 anni di Sassuolo, unica sopravvissuta al terribile schianto mortale che l'altro pomeriggio ha tenuto in scacco il tratto della A1 che da Modena Sud porta a Bologna, poco prima dell'uscita di Valsamoggia.

Incidente in A1: morte tre donne, le immagini dei soccorsi | VIDEO

L'auto sulla quale viaggiava la 22enne -assieme alla sorella e alle amiche di 41, 22 e 23 anni, tutte morte in seguito allo schianto- è stata colpita in pieno da un furgone pesante, che le ha tamponatee trascinate per alcuni metri. Per tre delle occupanti non c'è stato nulla da fare, mentre la ragazza è stata estratta dalle lamiere ancora viva e portata via in elisoccorso. Sono in corso accertamenti da parte della Polizia stradale di Modena: secondo una prima ricostruzione ancora da accertare nei dettagli, sembra che l'auto sulla quale viaggiavano le ragazze fosse in forte rallentamento nella corsia di marcia al momento dell'impatto, cosa che farebbe presupporre un guasto. Illeso invece il conducente del furgone, un 46enne campano. Per lui probabile l'accusa di omicidio stradale, ma dai primi accertamenti sembra che l'uomo fosse lucido e vigile al momento dell'impatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Incidente sulla A13: camion esce di strada e "disperde" centinaia di stecche di sigarette di contrabbando

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento