Incidente mortale a Granarolo: investito da un camion, muore sul colpo a 23 anni

E' giunto anche l'elisoccorso, ma non c'è stato nulla da fare

SUL LUOGO DEL SINISTRO

Tragedia sulla strada questa mattina poco dopo le 9 in via Guglielmo Marconi, all'altezza dei civici 13/15 a Granarolo dell'Emilia. Un giovane di soli 23 anni è stato investito da un camion ed è morto.

Chi è la vittima: 23 anni appena

Dalle primi ricostruzioni effettuate sul posto, la vittima è uscita di strada con la sua Fiat Grande Punto sulla Strada provinciale 3, all'altezza dell'incrocio con via Viadagola, mentre procedeva in direzione del Raccordo autostradale da Granarolo. Nell'urto ha tranciato di netto un segnale stradale. L'auto sarebbe finita nel fossato adiacente la carreggiata, mentre il 23enne, frastornato, sarebbe uscito dall'abitacolo. Il destino lo ha incrociato però sulla corsia opposta, dove il giovane è stato travolto da un camion di logistica, probabilmente mentre stava attraversando la strada. Il corpo è stato ritrovato in un fossato.

Sul luogo del sinistro, VIDEO

Sulla strada per tutta la durata dei rilievi si è circolato a senso unico alternato.
Sul posto, i Vigili del Fuoco, la Polizia Municipale e i Carabinieri per i rilievi. In un primo momento è giunto anche l'elisoccorso, ma non c'è stato nulla da fare per il ragazzo, che è morto sul colpo. 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • L'olio di arachidi fa male? Ecco la verità

  • Segreti e benefici del Tai Chi Chuan

  • Obesità infantile: come aiutare i vostri figli a mangiare meglio

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Nadia Toffa è morta: aveva scelto Bologna per la sua prima uscita pubblica

Torna su
BolognaToday è in caricamento