homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Indagato il Direttore generale di Acer: contro di lui dossier anonimo

Grane per Raffaele Larocca: un esposto lasciava intendere che il Dg non avrebbe retribuito un artigiano, che collaborava con Acer e di cui si era avvalso per alcuni servizi privati. Ma spuntano fatture

Il direttore generale dell'Acer della provincia di Bologna, Raffaele Larocca, è indagato nell'ambito di un accertamento nato da un esposto anonimo, giunto agli inquirenti, che invitava a approfondire il rapporto tra lo stesso La Rocca e un artigiano che lavora spesso con Acer.
 
IL DOSSIER - L'anonimo non formulava accuse esplicite, ma lasciava intendere che Larocca si fosse avvalso dei servizi dell'artigiano senza retribuirli per la ristrutturazione di un immobile in Puglia di proprietà di una parente.
 
L'iscrizione sul registro degli indagati - l'ipotesi è quella di abuso d'ufficio, e vedrebbe coinvolto anche l'artigiano - si è resa necessaria, anche a fini di tutela dell'indagato, per procedere all'acquisizione di documenti relativi alla pratica edilizia.
 
SPUNTANO DELLE FATTURE - In realtà, a quanto si apprende, l'inchiesta ha già appurato che dei lavori eseguiti per circa 7.000 euro (per la sostituzione di infissi) due terzi sono stati già regolarmente fatturati e pagati da Larocca, mentre una restante quota di circa 2.000 deve essere ancora saldata perché oggetto di contenzioso tra La Rocca e l'artigiano, nato sul merito della qualità finale dell'opera.
 
La guardia di finanza è stata in ogni modo incaricata di verificare tutta la procedura e i lavori. Il presidente dell'Acer, Enrico Rizzo, nel febbraio scorso, era stato stato ascoltato come persona informata sui fatti dai magistrati della Procura - l'aggiunto Valter Giovannini e il pm Giuseppe Di Giorgio - che indagano sulla vicenda dei dossier anonimi contro l'allora candidato del centro sinistra (oggi sindaco) Virginio Merola, contro altri dirigenti del Pd a lui vicini e alcune aziende, tra cui appunto, Acer di Bologna.
 
(Ansa)
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Giunta, si cambia: fuori dal Palazzo, riunioni nei Quartieri

    • Cronaca

      Incendio al Pilastro: appicca fuoco e scappa in bici, 28enne nei guai

    • Politica

      Quartiere Porto-Saragozza, insediato il nuovo Consiglio: il Presidente è Cipriani

    • Economia

      Fiera, 123 esuberi. Interviene la Regione: "Subito nuovo piano industriale"

    I più letti della settimana

    • Fourghetti: Bruno Barbieri è tornato nella sua Bologna

    • Via San Donato: molesta una ragazza dall'auto poi scende e la minaccia

    • Aggrediscono un 45enne armati di coltelli, katane e martello: 4 cani il casus belli

    • Maltempo a San Pietro in Casale: strade allagate e disagi alla circolazione

    • Botte e minacce di morte alla compagna incinta: bad-show sul bus e in strada

    • Grandine a Castel Maggiore e Granarolo: strade e sottopassi allagati

    Torna su
    BolognaToday è in caricamento