Scuola: inizio anno regolare dopo il terremoto in quasi tutta la Provincia di Bologna

Alla vigilia del ritorno sui banchi, il punto sulla situazione dopo il sisma e i danni provocati ai nostri edifici scolastici. I disagi maggiori a Crevalcore e Molinella

Inizio dell'anno scolastico 2012/2013 a Bologna e Provincia al via il prossimo lunedì 17 settembre. Parte dunque il count-down per quella che si prefigge come una ripartenza anomala per qualche studente felsineo, anche se non per molti.Infatti se quasi tutti torneranno regolarmente  sui propri banchi, qualcuno dovrà fare i conti con i danni provocati dal terremoto agli istituti scolastici della nostra zona.

“Penso si possa affermare di aver “vinto”la corsa contro il tempo – dichiara la presidente della Provincia Beatrice Draghetti facendo il punto sulla situazione – per fare iniziare l'anno alle migliaia di studenti con scuola danneggiata. Per i comuni della nostra provincia i danni da sisma indicavano 14 edifici scolastici inagibili oltre a 40 parzialmente o temporaneamente inagibili. Per la prima categoria di edifici la risposta è stata data ricorrendo a moduli prefabbricati temporanei o provvisori che consentiranno, seppur in qualche caso con qualche ritardo, di riavviare l'attività didattica,mentre per la seconda categoria di edifici i molteplici interventi di riparazione e miglioramento sismico effettuati dai comuni e dalla Provincia in questi mesi permettono di avviare l'attività didattica dal 17 settembre”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SCUOLE SECONDARIE II GRADO. Tra queste la situazione più complessa è al Malpighi di Crevalcore in cui sono tuttora in allestimento i moduli provvisori. Consegna e trasloco sono previsti per l'inizio di ottobre dopodiché potranno avere inizio le lezioni. Per le prime classi saranno avviati alcuni corsi propedeutici nella succursale di San Giovanni in Persiceto.
Al Giordano Bruno di Molinella, 68 ragazzi(4 classi) saranno ospitati temporaneamente nella sede centrale di Budrio e 2 laboratori in moduli provvisori (pronti a inizio ottobre) in modo da assicurare il via regolare alle lezioni il 17 settembre.
A Bologna, è stato completato il ripristino delle 4 aule del Copernico e delle 3 della succursale del Minghetti in vicolo Stradellaccio.
Ulteriori verifiche saranno effettuate al Belluzzi-Fioravanti (prevalentemente in laboratori), al Crescenzi Pacinotti di via Saragozza (a una porzione di un fabbricato) e alle palestre di Budrio,Porretta, e allo Scappi di Casalecchio. Lezioni regolari al Keynes di Castel Maggiore e al Mattei di San Lazzaro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Saggezza popolare: i proverbi più amati dai bolognesi

  • Prezzi case a Bologna: la mappa zona per zona

  • No malattia lavoratori di Medicina, il sindaco: "Poca attenzione del Governo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento