Per la seconda volta in Italia la lezione più grande del mondo

AIESEC Italia insieme a Pubblicità Progresso ha coinvolto più di 800 ragazzi contemporaneamente nelle scuole di Torino, Bologna e Napoli per parlare di uguaglianza e Obiettivi di Sviluppo Sostenibile

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BolognaToday

Giunta alla seconda edizione in Italia, la World’s Largest Lesson è un progetto ideato da Project Everyone in collaborazione con Unicef e sostenuto da UNESCO, nato con lo scopo di portare nelle scuole temi rilevanti come l’uguaglianza e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite. Il 27 Febbraio infatti, i ragazzi di AIESEC Italia si sono recati contemporaneamente in decine di classi delle scuole superiori di Torino, Bologna e Napoli coinvolgendo per un’ora e mezza più di 800 ragazzi e realizzando con loro una lezione interattiva, fatta di attività e scambi di opinioni sui temi più rilevanti oggi nel nostro Paese legati agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che l’agenda ONU si è prefissata di raggiungere entro 2030. Già la scorsa edizione svoltasi a Perugia ha fatto parlare di sè coinvolgendo molti ragazzi della zona, ma quest’anno si è voluto triplicare l’impatto aggiungendo alla lista più città, per dare così un’impronta nazionale a questa iniziativa. Ma le lezioni non si fermano qui. L’iniziativa si concluderà all’evento finale, il 4 e 5 Giugno a Torino. Avrà luogo, infatti, lo Youth Speak Forum, due giornate all’insegna di conferenze e workshop, che si terranno all’interno del festival dello Sviluppo Sostenibile di ASviS, in collaborazione con Pubblicità Progresso per approfondire ulteriormente questa tematica targata ONU. Per scoprirne di più è possibile visitare il sito web e prenotare già da ora i biglietti gratuiti: bit.ly/YouthSpeakForum19

Torna su
BolognaToday è in caricamento