Nuova Piazza Aldrovandi: confronto esercenti, residenti e Comune sul progetto

Tempi e modi del carico e scarico merci, gestione dei nuovi pergolati, posizionamento delle panchine: sono alcuni dei temi discussi

Tempi e modi del carico e scarico merci, gestione dei nuovi pergolati, posizionamento delle panchine: sono  alcuni dei temi discussi con gli operatori commerciali di Piazza Aldrovandi durante la prima serie di incontri condotti da Ivano Ruscelli di Iscom, esperto di commercio e di valorizzazione dei centri storici, scelto dal Comune di Bologna per accompagnare il percorso di confronto sul progetto di riqualificazione della Piazza. Progetto che aveva sollevato perplessità fin da subito negli esercenti, che parlavono di 'molti punti deboli'.
Nel resoconto del primo ciclo di incontri, cui seguiranno altri confronti , sono state riportate le richieste e le indicazioni raccolte in merito al miglioramento del progetto, alla gestione del cantiere e alla regolamentazione della piazza una volta conclusa la riqualificazione.

Proprio la fase successiva al cantiere e quindi il futuro di Piazza Aldrovandi è uno dei temi che più stanno a cuore agli operatori commerciali, un buon numero dei quali ha mostrato l'interesse e chiesto approfondimenti e assistenza per la costituzione di un soggetto organizzato, per esempio un'associazione, per la gestione della piazza e l'organizzazione di eventi e iniziative di animazione di qualità, nonché per la promozione e lo sviluppo commerciale dell'area. Infine una curiosità: gli operatori dei chioschi si sono detti disponibili a definire un progetto di abbellimento dei box in un'ottica di street art anche per ridurre i fenomeni di vandalismo.

"Il primo ciclo di incontri di coprogettazione con gli operatori del commercio sulle esigenze di logistica delle merci e sugli usi di Piazza Aldrovandi dimostra che collaborando si possono individuare soluzioni condivise – afferma Matteo Lepore, assessore all'Economia e promozione della città –. Desidero ringraziare i commercianti e i gestori dei chioschi che hanno partecipato, avanzato proposte e, in alcuni casi, messo da parte alcune perplessità personali pensando ad un uso futuro della piazza una volta terminati i lavori”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento