Accordo alla Ducati, lavoro a casa per 5 giorni al mese

La sperimentazione coinvolgerà dai 60 ai 100 dipendenti ed è parte integrante della trattativa per il rinnovo del contratto aziendale

Cinque giorni al mese dove non servirà andare a lavorare in azienda, ma si potrà passare il badge da casa propria. Lo prevede un accordo tra i sindacati e la Ducati. La soluzione, comunicano Fiom, Fim, e Uilm in un comunicato congiunto, coinvolgerà un numero variabile dai 60 ai 100 dipendenti ed è in sostanza una sperimentazione in vista del rinnovo del contratto integrativo aziendale.

Obiettivo del test migliorare la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei dipendenti. La formazione e la sperimentazione partiranno nel mese di ottobre con l’obiettivo di valutare il passaggio alla fase strutturale da Gennaio 2019 all'interno del contratto integrativo attualmente in discussione.

Nei prossimi giorni saranno predisposti e gestiti da Azienda e RSU una serie di incontri informativi con i lavoratori potenzialmente interessati con l’obiettivo di svolgere specifici approfondimenti e per dare l’avvio alla raccolta delle candidature volontarie presso le aree coinvolte.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento