A processo per lesioni su paziente, medici assolti

Sentenza concorde alle richieste dei pm. Continua la causa vicile della vittima nei confronti dell'Ausl

Sono stati assolti dall'accusa di lesioni colpose nei confronti di una paziente due medici dell'ospedale Sant'Orsola di Bologna. A darne notizia è l'agenzia Ansa. I fatti risalgono al 2016, quando una donna cinquantenne si era recata al nosocomio per uno screening mammografico. L'esito dell'esame fu negativo, ma cinque mesi dopo alla paziente venne diagnosticato un tumore alla mammella.

Gli imputati sono stati difesi dall'avvocato Gianluca Malavasi. Nel procedimento è emerso che in effetti i due medici non avevano visitato la paziente, ma solo giudicato in base alle immagini sviluppate dal tecnico di laboratorio. Consci però del decorso tipico di questo tipo di malattia, avevano a ogni modo consigliato di seguire un percorso diagnostico più approfondito. Una perizia infine, disposta dalla corte, ha concluso che non vi erano elementi di colpa tali da giustificare le accuse. La parte lesa, del pari, non si era costituita nel penale, mentre ha portato avanti una causa in sede civile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus fase 3 | Fiere, congressi, vacanze di gruppo e viaggi in auto: Bonaccini sigla nuova ordinanza

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Come pulire e disinfettare i condizionatori: trucchi e consigli

  • Incidente sulla A1: scontro camion-furgone, due morti

  • Tragedia in Romagna: perde l'equilibrio e sbatte contro la roccia, morta studentessa dell'Alma Mater

  • Mordano, forzano il posto di blocco e investono un Carabiniere: ricercati per tentato omicidio

Torna su
BolognaToday è in caricamento