Travestiti da SS in Appennino, identificati gli autori del gesto

La Sindaca di Lizzano: "Nessuna autorizzazione"

La Polizia municipale di Lizzano in Belvedere, sull'Appennino bolognese, ha identificato i quattro che domenica scorsa, 27 gennaio, Giornata della Memoria, si aggiravano in località Cavone vestiti da truppe di montagna delle SS, con tanto di divisa militare ed emblemi nazisti, sci ai piedi e mitra a tracolla.

A renderlo noto è il sindaco Elena Torri. "Stiamo provvedendo alle verifiche del caso", spiega il primo cittadino di Lizzano, parlando alla 'Dire', precisando anche che "al Comune non sono arrivate richieste per poter svolgere alcuna rievocazione storica, ne' abbiamo autorizzato alcunché. Erano del tutto inaspettati".

Anzi, ci tiene ad aggiungere Torri, "non avremmo mai autorizzato nulla del genere, non c'è alcun dubbio". Secondo il sindaco, dunque, "quanto accaduto è riprovevole. Al di là di ogni eventuale rilevanza giudiziaria, ritengo folle e irresponsabile che delle persone adulte possano fare una cosa del genere. E' delittuoso dal punto di vista morale. Faremo di tutto perché venga fatta chiarezza", assicura il sindaco di Lizzano. (San/ Dire) 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Lasciare la casa in ordine prima di partire: 9 cose da fare

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento