'Rave' a Loiano: i Carabinieri rovinano la festa, 49 persone nei guai

I partecipanti, provenienti da tutta Italia, e gli organizzatori sono stati tutti denunciati

Foto archivio

Sono 49 le persone denunciate dai Carabinieri per aver partecipato a un “rave party”. Dovranno rispondere del reato di invasione di terreni o edifici.

La denuncia è il risultato di indagini svolte dopo l'evento organizzatoil mese scorso: diverse pattuglie dell’Arma della Compagnia di San Lazzaro di Savena e Vergato intervennero in un terreno demaniale situato in prossimità del torrente Savena, dove era stata segnalata la presenza di numerosi ragazzi a una manifestazione non autorizzata.

La festa era stata interrotta dai Carabinieri e i partecipanti, provenienti da tutta Italia e di età compresa tra i diciotto e i cinquant’anni, erano stati identificati. Tra i 49 denunciati sono anche stati individuati due pugliesi di 32 e 21 anni, ritenuti gli organizzatori: per loro è stata richiesta alla Questura di Bologna l’applicazione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Loiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

  • Bimbo di 2 anni resta chiuso in auto: passante spacca il vetro

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, 7 nuovi casi: "Tutti riconducibili al focolaio lombardo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento