Luke Thomas, il "profeta" dei terremoti: "Forte scossa a Bologna tra il 24 e il 27 settembre"

Dal suo sito "Previsione Terremoti" l'originale ricercatore americano, alla ribalta per aver azzeccato un sisma in Sicilia, lancia l'allarme...

Studioso o cialtrone? Secondo il sito "Quake Prediction" del ricercatore americano Luke Thomas un terremoto di magnitudo 4.2 Richter potrebbe colpire Ancona o la zona di Pescara entro il 21 settembre, mentre uno di 5.3 potrebbe colpire Bologna dal 24 al 27.

Circa un mese fa, Thomas aveva preannunciato un terremoto di magnitudo 5.2  tra Messina e Catania. Di fatti, nella costa siciliana si verificarono due scosse di 4.1 e 4.2, quindi di un grado inferiore. Probabilmente è stato proprio questo episodio, naturalmente casuale, a farlo salire alla ribalta. Secondo il ricercatore, i primi di settembre una “forte scossa” avrebbe dovuto colpire La Spezia, Bologna e l’area di Genova, di fatto mai verificatasi... Ridiamoci su...

LA RICERCA DI THOMAS. Consiste nel rilevare il cambiamento della temperatura dell’acqua, frequenze sonore, piccole scosse, comportamento degli animali, e degli uomini, luna, intervallo tra le scosse e rilevazioni satellitari.

MA.. La scienza ribadisce l'impossibilità di prevedere tali fenomeni, tanto che ha fermamente contestato la sentenza del Tribunale dell'Aquila che lo scorso ottobre ha condannato a sei anni di reclusione per omicidio colposo plurimo e lesioni colpose i componenti della Commissione Grandi Rischi che non avrebbero dato le necessarie informazioni sulla probabilità di una forte scossa, poi verificatasi nell’aprile 2009.

A seguito della pronuncia della sentenza avevamo intervistato Beniamino Costantini, geologo bolognese: “E’ una sentenza oscurantista, una sorta di Tribunale dell’Inquisizione che ha voluto giustificare gli errori di un paese, l'Italia, che non fa prevenzione. Stiamo facendo ridere tutto il mondo. Innanzitutto il terremoto è imprevedibile, lo è sia il luogo e sia il giorno. Ad esempio il Giappone, molto avanzato da questo punto di vista. Quanti palazzi sono crollati? Pochi, ma i morti sono stati molti. Da quanti anni si parla di Big One? Il terremoto che dovrebbe avvenire in California nella faglia di Sant’Andrea. Il verdetto dell’Aquila è gravissimo e, benché io credo che l’appello lo stravolgerà, crea un pericoloso precedente poiché un esperto ci penserà mille volte, prima di esprimere un parere.“

Dunque, se qualche bolognese volesse contattare Thomas per sfogarsi (dopo il 27 settembre) questa è la sua e-mail: lukethomas3@gmail.com.

Bologna secondo Luke Thomas

Potrebbe interessarti

  • 7 alimenti che fanno ingrassare invece che dimagrire

  • Un faro in montagna? Esiste a Gaggio Montano

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Nuova rotta Ryanair: da Bologna a Kutaisi due volte a settimana

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Concorsi pubblici, Unibo cerca 57 amministrativi: c'è tempo fino al 5 settembre

  • San Lazzaro, azzarda un'inversione e provoca incidente: incastrato dalle telecamere

  • Furto in casa: svaligiano la camera mentre i proprietari dormono

Torna su
BolognaToday è in caricamento