Esondazione Reno, arrivano altri fondi per i rimborsi danni maltempo

Dal 12 agosto al 30 settembre sarà possibile presentare la domanda, i risarcimenti dovrebbero arrivare entro il 30 novembre

L'Emilia-Romagna aggiunge altre risorse per rimborsare cittadini e imprese danneggiati dal maltempo di febbraio a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena e Bologna, compresi gli alluvionati del fiume Reno.

Ai tre milioni di euro già stanziati dallo Stato, per gli indennizzi che riguardano abitazioni e aziende, si aggiungono infatti ulteriori 1,5 milioni messi a disposizione dalla Regione per risarcire auto, moto, beni mobili, pertinenze e aree esterne, ovvero per tutto ciò che non viene rimborsato dallo Stato, come condiviso con i Comuni.

Dal 12 agosto al 30 settembre sarà possibile presentare la domanda, i risarcimenti dovrebbero arrivare entro il 30 novembre: interesseranno 389 cittadini e un centinaio di attività economiche. "Lo avevamo detto fin da subito- ricorda il governatore Stefano Bonaccini- non è possibile che le persone o le aziende che hanno subito danni a seguito di fenomeni atmosferici particolarmente intensi abbiano dallo Stato solo rimborsi parziali.

Quindi abbiamo deciso di farci carico di questo problema, mettendo a disposizione risorse della Regione, per venire incontro a tutti coloro che hanno avuto danni. È stato un lavoro intenso, oggi siamo in grado di dire che l'impegno che ci eravamo presi all'indomani degli eventi, lo abbiamo mantenuto". 

 "Ora ci sono certezze nei contributi- aggiunge l'assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo- la Regione rispetta gli impegni assunti e fa la propria parte, sia garantendo risorse aggiuntive sia attuando una scelta di semplificazione. Si sono previste le stesse scadenze per l'accesso ai fondi nazionali e regionali, per tagliare la burocrazia ed evitare duplicazioni a scapito di cittadini e imprese".

Per i cittadini che hanno subito danni all'abitazione principale sarà concesso un contributo fino all'80% del danno subito e fino a un massimo di 5.000 euro. Per auto, moto e altri beni mobili, invece, il massimale sarà di 25.000 euro e il contributo sarà concesso fino al 100%. Per le attività produttive sono previsti primi rimborsi nazionali fino a un massimo di 20.000 euro, ma con le risorse della Regione sara' possibile avere un risarcimento anche per danni a pertinenze e aree esterne. Ogni domanda di indennizzo dovra' essere corredata da una perizia tecnica. (San/ Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento