Incidente con il paracadute, ferito grave il carabiniere che salvò scolaresca da esplosione in A14

Continuano a essere molto serie le condizioni del militare caduto in velocità durante la fase di atterraggio all'aviosuperficie di Molinella

E' ancora ricoverato in gravi condizioni, Massimo Piras, 49 anni, maresciallo del nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Borgo Panigale, che ieri mattina è caduto a forte velocità mentre stava atterrando con il paracadute sull'aviosuperfice di Molinella.

I soccorritori del 118 hanno prestato le prime cure al militare, esperto paracadutista, qualche minuto dopo l'impatto e poi lo hanno trasportato d'urgenza in elisoccorso. Ora i colleghi del'uomo di Molinella, coordinati da Mattia Ivano Losciale, stanno cercando di ricostruire la dinamica dell'accaduto anche se, da un primo riscontro, sembra che si sia trattato di un errore umano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piras, originario di Nuoro e pare di due bambini, è stato in passato protagonista di un altro fatto di cronaca. Durante l'incidente in A14 del 6 agosto 2018, dove una autocisterna di Gpl esplose dopo il tamponamento a Borgo Panigale, il militare si distinse per portare via un minibus con all'interno degli studenti bulgari, gesto che poi gli valse un riconoscimento dal console Franco Castellini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • Coronavirus, nuova ordinanza regionale: supermercati chiusi la domenica

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, aggiornamento Emilia-Romagna: 6.705 positivi (+737), 8 morti nel bolognese

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento