Mazzini, maltrattamenti in famiglia: minaccia la moglie con un cacciavite, arrestato 37enne

Nella mattinata di ieri la polizia è intervenuta due volte presso l'abitazione. La donna l'aveva già denunciato

Un 37enne, originario del Togo, è stato arrestato ieri dalla polizia per maltrattamenti. L'uomo, che abita in zona Mazzini con la moglie 35enne congolese, e quattro figli minori, era già stato denunciato precedentemente dalla donna, che ieri alle 8.30 circa, ha chiamato nuovamente la Polizia. 

Gli agenti al loro arrivo l'hanno trovata in uno stato di forte stress emotivo e la stessa ha riferito di non essere stata picchiata. La situazione è stata riportata alla calma, ma alle 10.30 sono stati invece i vicini a chiamare il 112, allarmati dalle grida che provenivano dall'appartamento. Agli agenti questa volta la donna ha riferito di essere stata minacciata con un cacciavite, trovato in tasca al marito nel corso della perquisizione personale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'uomo è stato arrestato, ora è detenuto ai domiciliari in casa di un parente. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Frecce Tricolori a Bologna: lo spettacolo il 29 maggio

Torna su
BolognaToday è in caricamento