Medicina: si ubriaca, picchia tutti e danneggia il bar

Un uomo ha dato in escandescenza fino all'arrivo dei militari

Momenti di tensione ieri sera in un bar di Medicina, dove un uomo è stato arrestato, dopo aver dato in escandescenze, visibilmente ubriaco. Si tratta di un leccese di 51 anni. L'uomo, di professione operaio, avrebbe dapprima mostrato insofferenza verso chiunque si rivolgesse a lui, comportamento poi sfociato in insulti sessisti nei confronti delle bariste e minacce agli altri avventori.

Sono seguiti momenti di tensione crescente, culminati con la rottura di bicchieri e suppellettili della tavola fredda. Quando uno degli avventori ha preso il telefono per chiamare il 112, il 51enne con un colpo lo ha mandato in mille pezzi. Arrivata la pattuglia gli animi non si sono calmati: l'uomo ha inizato anche a prendersela con le divise, culminando in spintoni pugni e calci indirizzati verso i militari. Alla fine il 51enne è stato bloccato e messo in sicurezza dentro la pattuglia. Per lui le accuse sono di danneggiamento, minacce, violenza e lesioni.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

  • Investimento mortale sulla Bologna-Verona, circolazione treni sospesa

Torna su
BolognaToday è in caricamento