Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mario, attivista bolognese sulla Mare Jonio: "Avrò sempre in testa le loro urla di gioia"

Il racconto di Mario Pozzan, nell'equipaggio della nave di Mediterranea che ha salvato la vita a 49 migranti

 

"Un ragazzo in particolare diceva - I can't believe, I can't believe (non ci posso credere) - era la quarta volta che si metteva per mare per sfuggire all'inferno libico. Ci ha raccontato delle torture che ha subito nelle carceri e di aver visto più di 50 persone morirgli davanti."

È il racconto di Mario Pozzan, attivista di Ya Basta Bologna, a bordo della Mare Jonio. Dopo il salvataggio, la nave di Mediterranea è stata sottoposta a sequestro probatorio e in molte piazze italiane, tra le quali anche piazza Nettuno a Bologna, sono scattati presidi e mobilitazioni per chiederne il dissequestro. (Video Mediterranea)

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento