Meraville, furti a catena nei negozi: donna in manette

il 113 è stato allertato venerdì dai gestori dell'Upim che l'avevano sorpresa a rubare, ma aveva già agito in altri negozi

Quando il vigilante le ha chiesto di aprire la borsa e mostrare lo scontrino, ha reagito con violenza, lo ha spintonata ed è fuggita. Dopo varie peripezie in zona Meraville, il quartiere commerciale in via Tito Carnacini, una bolognese di 49 anni è stata arrestata: dovrà rispondere del reato di rapina impropria e ha rimediato anche una denuncia per furto aggravato e continuato. 

Il 113 è stato allertato venerdì dai gestori del negozio Upim che l'avevano sorpresa, ma lei è riuscita a divincolarsi e a fuggire verso via Frati, ha gettato una borsa a terra e si è intrufolata dentro un palazzo, questa volta però è stata bloccata dagli agenti. 

La donna aveva "visitato" già altri due esercizi commerciali: Alcott e Pizza Italia, per una refurtiva totale di circa 200 euro. Pluripregiudicata e con diversi precedenti per furto, è finita in manette. 

Potrebbe interessarti

  • Eclissi di luna: cosa vedremo e come fotografarla

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

I più letti della settimana

  • Sciopero nazionale trasporti 24 e 26 luglio: stop bus, treni e aerei

  • Incidente in A14: scontro tra camion, tratto chiuso al traffico

  • Incendio a Castenaso: auto prende fuoco mentre viaggia in strada

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • E' leucemia acuta: a tre giorni dal ricovero Mihajlovich inizia la chemio

  • Incidente ad Argelato: scontro auto-scooter, c'è un morto

Torna su
BolognaToday è in caricamento