Operazione sicurezza mezzi pesanti: pioggia di multe

Impegnati 53 agenti della Polizia Municipale e due autoarticolati per controlli e revisione straordinaria dei veicoli, messi a disposizione dal Ministero

Tre giornate per verifiche mirate alla sicurezza stradale nell’arco di poco più di due mesi hanno impegnato 53 agenti del reparto Sicurezza stradale della Polizia Municipale di Bologna, dalle 8 del mattino fino alle 19, e due autoarticolati attrezzati per i controlli e revisione straordinaria dei veicoli, messi a disposizione dal personale del Ministero, il tutto nell’ambito dell’accordo tra la Polizia Municipale di Bologna e Ministero Infrastrutture e Trasporti Direzione generale del Nord-Est, nel controllo della circolazione stradale dei mezzi pesanti.

La Polizia Municipale ha intercettato alcuni dei mezzi pesanti italiani e stranieri in transito in città e li ha scortati nell’area ex mercato delle scarpe di via Ferrarese, all’interno della quale i veicoli sono stati sottoposti ai controlli sulla sicurezza dei mezzi e sulla conformità alle regole della circolazione stradale. In tutto sono stati controllati 50 mezzi provenienti da tutta Europa: 29 veicoli non in regola e le sanzioni elevate sono state 74 (41 legate alla mancata efficienza del veicolo, 17 sui tempi di riposo non rispettati, 7 sull’eccesso della velocità rilevata dal cronotachigrafo, 2 sul tema del trasporto merci e ancora 7 di diversa natura). In più, è scattata una denuncia in stato di libertà per una falsa attestazione di revisione riportata sulla carta di circolazione. 

Nel 2018, oltre ai controlli congiunti con il Ministero, il reparto Sicurezza stradale ha effettuato 35 servizi sull’autotrasporto italiano, con 113 veicoli verificati e 65 violazioni accertate. Ancora, le attività sono state rivolte ai cantieri stradali, con 129 ispezioni e 18 sanzioni, cosi come al contrasto al fenomeno dei taxi abusivi, che ha portato a sanzionare 5 conducenti privi di licenza. Intensa pure l’attenzione rivolta alla sicurezza stradale in generale: 225 violazioni per guida senza cinture, 677 per uso telefonino durante la guida, 77 per guida in stato di ebbrezza, 29 per guida sotto effetto stupefacenti, 117 per circolazione corsie mezzi pubblici e 357 altri tipi di infrazioni. Una particolare attenzione è stata rivolta nei confronti dei pullman al servizio di gite scolastiche, con il progetto “Torpedone”. Per tutelare studenti e insegnanti, la Polizia Municipale ha intrapreso un’attività di controllo ai mezzi davanti alle scuole al momento della partenza: sono stati controllati 46 veicoli e accertate 13 violazioni. Il reparto Sicurezza Stradale della Polizia Municipale pone da sempre particolare attenzione a tutto quello che richiama alla sicurezza stradale, sia con la sezione Motociclisti e sia con la sezione Infortunistica che nel 2018 ha trattato il 70% dei 2.266 incidenti in città (il restante 30% è stato rilevato dai Nuclei Territoriali), e che, su mandato della Procura, svolge attività di indagine antitruffa legata al tema sinistri: dall’inizio di quest’anno sono state pizzicate 13 patenti false, un contrassegno invalidi falsificato e due banconote false da 50 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento