Offese razziste a Mihajlovic, Polizia Locale Roma indaga su agente

Le scuse al tecnico Rossoblu da parte del comandante della Capitale

"In merito alle offese indirizzate al tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, il nostro Comando, come già premesso nei giorni scorsi, ha avviato indagini interne per risalire al responsabile dell'accaduto, nei confronti del quale è stato avviato un procedimento disciplinare".

E' quanto riferisce una nota del comando di Polizia locale di Roma Capitale, in merito agli epiteti a sfondo discriminatorio rivolti a Sinisa Mihajlovic, allenatore del Bologna ed ex giocatore della Lazio, che gli sono stati rivolti fuori dello stadio Olimpico durante un momento del teso pre-partita tra Lazio e Atalanta. In quel frangente Mihajlovic era in auto in compagnia di dell'avvocato del Club e di Bigon, quando ha chiesto indicazioni su dove parcheggiare. Il clima teso avrebbe provocato al reazione scomposta dell'agente e ne sarebbe nato un alterco, finito ripreso in un video dove Sinisa imbufalito veniva allontanato a forza da alcuni agenti della Polizia di stato.

"Il comandante del Corpo Antonio Di Maggio -continua la nota- ha espresso direttamente al tecnico del Bologna e a tutta la sua famiglia le sentite scuse da parte del Corpo, prendendo le distanze dal comportamento dell'agente, che non rispecchia di certo la professionalità di un'intera categoria di lavoratori, i quali si adoperano ogni giorno per tutelare i cittadini e rendere la Capitale più vivibile, garantendo sicurezza, legalità e decoro". (Mel/ Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Castel San Pietro, litigi frequenti nel bar mal frequentato: giù le serrande per 7 giorni

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

Torna su
BolognaToday è in caricamento