Minerbio, commessi supermercato tornano al lavoro senza luce e riscaldamento

La situazione deriverebbe da uno strascico giudiziario realitvo a un contenzioso. Lavoratori sul posto, ma demansionati a fare le pulizie

Natale beffardo per 15 lavoratori dell'ex supermercato Crai di Minerbio, in provincia di Bologna. Il punto vendita ha chiuso sotto gli occhi dei clienti, con tanto di intervento delle Forze dell'ordine, il 13 ottobre scorso; da allora gli addetti del supermercato sono entrati in una sorta di limbo, fino all'altro giorno, quando sono stati richiamati al lavoro "ma solo per fare le pulizie al freddo".

A denunciare il caso e a raccontare la loro storia è la Fisascat-Cisl di Bologna parlando di danno dopo la beffa per queste 15 persone che trascorreranno un Natale "tutt'altro che sereno". I problemi all'interno del centro commerciale Ca' Rossa di Minerbio iniziano per un contenzioso tra Aligest (una società che fa capo a Crai) e la società affittuaria precedente Giovi Group.

Il market chiude a seguito di un provvedimento del Tribunale su input di Aligest che ha chiesto la risoluzione del contratto di affitto con Giovi e l'immediata riconsegna dei locali e dei beni strumentali legati all'affitto d'azienda. Aligest, racconta la Fisascat, "dopo aver dichiarato a chiare lettere in ottobre 'non abbandoneremo i lavoratori', non solo fino al 18 dicembre li ha considerati del tutto inesistenti, ma oggi, dopo aver finalmente comunicato di averli presi in carico come propri dipendenti dal 19 corrente, li ha convocati al lavoro per farli operare in condizioni del tutto inumane e inaccettabili".

I lavoratori, hanno risposto tutti alla chiamata", ma "si sono trovati la sorpresa di dover fare la pulizia dei locali non solo senza scope, stracci, detersivi, guanti, eccetera ma anche senza riscaldamento, energia elettrica e acqua". E per la Fisascat quel che è troppo è troppo: "Siamo sconcertati di fronte a questa vicenda che stiamo seguendo a fianco dei lavoratori con il supporto del nostro legale". (DIRE)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

  • Coronavirus Emilia Romagna, le scuole restano chiuse? Venturi: "Ancora non si è deciso"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

Torna su
BolognaToday è in caricamento