Viale Togliatti: 13enne alla guida di una Fiat Punto, forza posto di blocco

Senza patente, ubriachi e sotto effetto di droghe: weekend di violazioni alla guida nel bolognese. Dieci le denunce spiccate. Tra i fermati un minorenne che, sorpreso al volante sui viali, è scappato all'alt dei Carabinieri

Senza patente, ubriachi e sotto effetto di droghe: così nel weekend appena trascorso sono stati 'pizzicati' al volante e denunciati dieci automobilisti, sulle strade del bolognese. Nello specifico, tre sono state le denunce spiccate dai Carabinieri per guida senza patente (in quanto mai conseguita), cinque per guida in stato di ebbrezza e due per stupefacenti. Tra i fermati anche un minorenne, che sorpreso a scorrazzare per la città al volante dell'auto di un'amica, ha forzato un posto di blocco.

'Beccati' alla guida senza patente, un 37enne di Prato residente a Bologna, un 31enne egiziano domiciliato sempre in città e un 13enne, nato a Mirandola. Quest’ultimo, alla guida di una Fiat Punto non ha rispettato l’alt che gli era stato intimato ad un un posto di controllo che i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bologna avevano predisposto in Viale Palmiro Togliatti. Il minorenne è stato raggiunto e fermato nel parcheggio dell’Esselunga. Dagli accertamenti svolti è emerso che si era allontanato da una comunità per minori di Bologna dall’ottobre scorso, eludendo così un provvedimento amministrativo di tutela emesso dalle autorità competenti. L’autovettura, di proprietà di un’altra nomade residente a Rimini e priva della copertura assicurativa, è stata sequestrata e il “conducente” è stato riaccompagnato in comunità.

Gli altri cinque conducenti sono un 35enne nato ad Oristano e residente a Zerfaliu, un 31enne nato a Bologna e residente a San Lazzaro di Savena, una 28enne nata in Ungheria e residente a San Giorgio di Piano, un 23enne nato a Bologna e residente a Castel Maggiore e un 21enne nato a Lugo e residente a Molinella. La donna, alla guida di un auto di proprietà, è risultata positiva all’alcol test con un valore addirittura di cinque volte superiore al limite consentito.

I conducenti segnalati alla Prefettura per uso personale di sostanze stupefacenti sono un 34enne di Medicina e un 18enne nato a Bologna e residente a Budrio. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Medicina li hanno 'pizzicati' nei pressi di via San Vitale. Il 34enne, alla guida di una Ford Focus intestata a una ditta di Imola, circolava con 8.60 grammi di hashish, mentre il neopatentato è stato trovato in possesso di 1.70 grammi di marijuana. Patente di guida ritirata e sostanza stupefacente posta sotto sequestro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento