Da in escandescenze in Montagnola, arrestato 26enne

Un giovane ha procurato contusioni a tre militari dell'Arma prima di essere portato in caserma

I Carabinieri di Bologna hanno arrestato un ventiseienne ghanese, senza fissa dimora e con precedenti per droga, per resistenza a un pubblico ufficiale.

E’ successo ieri pomeriggio, durante un servizio antidroga e in abiti civili all’interno del Parco della Montagnola. L’attenzione dei militari è stata richiamata da un giovane straniero, a torso nudo e scalzo, mentre stava offendendo un anziano, allontanatosi impaurito poco dopo.

Alla richiesta di spiegazioni da parte del carabiniere in borghese il ragazzo è scattato dicendo: “Cazzo vuoi tu? Polizia di merda vaffanculo, tanto se vado in carcere esco subito, io non ho paura!”.

Le urla del ragazzo hanno attirato l’attenzione dei passanti, e mentre i militari chiedevano i documenti al giovane, quest'ultimo ha cominciato ad allontanarsi come se nulla fosse successo. Al tentativo di bloccarlo da parte dei Carabinieri il giovane ghanese ha risposto vergando calci e pugni, riuscendo a colpire il maresciallo che cercava di trattenerlo.

Il ragazzo è stato comunque immobilizzato e ammanettato, ma in prossimità delle scalinate del Pincio ha dato nuovamente in escandescenze, facendo cadere lui e il militare che lo stava trattenendo. Logicamente la zuffa e le urla attiravano l’attenzione di molti curiosi che, cinicamente, non hanno esitato a riprendere la scena con i propri telefonini, mentre una passante ha incominciato a prendere le difese dell'ammanettato, inveendo contro appuntati e maresciallo. 

La situazione veniva riportata alla “calma” con l’arrivo di una pattuglia della Polizia Municipale e di un’altra pattuglia dei Carabinieri. Tre Carabinieri sono stati soccorsi e medicati dai sanitari del 118 e hanno ricevuto, prognosi da 6 a 15 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nonostante tutto, il giovane malvivente continuava a inveire contro tutti, cercando in più occasioni e alla presenza, non solo dei militari, ma anche dei sanitari, di auto lesionarsi. Trasportato presso il Policlinico Sant’Orsola Malpighi per accertamenti, il giovane è stato dimesso intorno alle ore 23:00. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, il ventiseienne ghanese, è stato tradotto in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento