Montagnola: l'Esercito contro spaccio e degrado

Ieri il dispositivo deciso nel Comitato Sicurezza in Prefettura

Un comitato per la sicurezza dedicato al Parco della Montagnola. Il prefetto Patrizia Impresa, il questore Gianfranco Bernabei, Carabinieri e Guardia di finanza, ieri hanno disposto il nuovo intervento per contrastare lo spaccio. 

Due camionette dell’esercito e un presidio fisso per 24 ore, oltre ai servizi di pattugliamento di Polizia e Carabinieri e agli interventi della Polizia Municipale che controllerà il parco negli orari di entrata e uscita dei bambini dalla scuola Giaccaglia-Betti. Continueranno anche i servizi interforze messe in campo negli ultimi mesi. 

Si sta valutando anche la proposta di bloccare qualche varco di accesso o di chiudere anticipatamente il Parco. Al momento questa è il dispositivo approvato, anche se Palazzo D'Accursio aveva richiesto un presidio fisso di forze dell'ordine con il supporto delle unità cinofile. 

MONTAGNOLA INSICURA? LA PAROLA AI BOLOGNESI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 300 persone evacuate

  • I Mercatini di Natale a Bologna: il calendario 2019

  • Maltempo: massimi livelli di allerta a Budrio, Castel Maggiore e Malalbergo, salvata coppia

  • Maltempo Bologna, emesso il nuovo bollettino meteo: è ancora allerta, piogge fino a notte

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Dipendenti infedeli colpiscono Hera, furto da mezzo milione di euro sulle bollette

Torna su
BolognaToday è in caricamento