15enne rapinato con il coltello in Montagnola, arrestati due giovani

Si tratta di due 'volti noti' che frequentano il centro storico. Per entrambi i casi il Gip ha convalidato il fermo

Era stato avvicinato venerdì da due giovani che gli avevano puntato il coltello, rapinandolo. Per questo, la Squadra Mobile di Bologna ha messo la manette a due 'volti noti' del centro storico. Gli arresti sono scattati poche ore dopo la rapina: i due, F.T. e N.A. sono entrambi cittadini marocchini, il primo di 22 anni e il secondo di 17.

15enne rapinato con il coltello: "Dacci i soldi o ti buchiamo"

Entrambi sono stati riconosciuti dagli investigatori sulla base delle registrazioni delle telecamere di sorveglianza, e tra gli effetti personali della vittima abbandonati dopo la rapina il personale della Polizia Scientifica ha rinvenuto anche una impronta digitale.


Sulla base dei gravi indizi raccolti la Squadra Mobile ha proceduto quindi al fermo d’iniziativa dei rapinatori, dei quali uno è stato associato presso la locale Casa Circondariale “Rocco d’Amato” e l’altro, in quanto minore, presso l’Istituto Penale per i Minorenni “Pratello”. In data odierna ad entrambi è stata applicata la custodia cautelare in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento