Lutto al rione Cirenaica: se ne è andata "Barbarella", la regina dei colori

Social network e personaggi celebri salutano uno dei personaggi più simpatici della Bologna che fu. Maria Berti, in arte "Barbarella", si è spenta martedì scorso. Il blogger Danilo Masotti: "Ciao Barbarella, insegna gli angeli a vestirsi a modo"

Ph Deborah Scuotto

Impossibile non notarla, con quelle sue livree a tinta unita, vestiti monocolore a seconda della stagione o dell'umore. Maria Berti, in arte Barbarella, classe 1928 si è spenta martedì, mentre si stava recuperando da un piccolo incidente domestico. In città la conoscevano tutti anche se in pochi sapevano come si chiamasse.

In molti la vedevano aggirarsi in zona Cirenaica, la 'nonnina dei colori', tra il bar Jolly e l'osteria Vito, oppure sull'autobus 14, per andare in centro.

Molto loquace, non negava una chiacchiera a nessuno, ma era sempre gentile nei modi. Indimenticabili le sue 'mise', assolutamente gialla o assolutamente verde a seconda della stagione o dell'umore.

"Aveva sempre degli accessori stupendi. Tutta colorata eccentrica e dolce. La incontravo sul bus e in zona via Paolo Fabbri.. ricambiava sempre un saluto con un cenno del capi ed un sorriso. RIP per lei delle meravigliose ali fuxia!" recita un commento sulla pagina Facebook "Personaggi di Bologna". "Ciao Barbarella, insegna agli angeli a vestirsi a modo" è invece la dedica del celebre blogger Danilo Masotti.

I suoi funerali si terranno la prossima settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • "Appropriazione indebita": sequestrati 100 immobili a Bologna

  • Incidente sulla A13: camion esce di strada e "disperde" centinaia di stecche di sigarette di contrabbando

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento