20enne morta alla Ex Staveco: a chiamare i soccorsi un uomo, ora irreperibile

A chiamare i soccorsi un uomo in sua compagnia, ora irreperibile

Si chiamava Linda, la ragazza di soli 20 anni, trovata morta questa mattina all'alba dai soccorritori, giunti all'interno dei locali della Ex officina Staveco di viale Panzacchi, luogo da tempo in attesa da anni di essere recuperato e diventato riparo per persone senza fissa dimora.

La ventenne, residente formalmente a Potenza ma da qualche giorno in città, sarebbe stata male proprio mentre stava passando la notte all'interno di una delle caserme abbandonate all'interno del complesso. A chiamare il 118, sarebbe stato un suo amico, cittadino italiano e coetaneo della vittima. L'uomo ora sarebbe irreperibile, i Carabinieri stanno cercando di rintracciarlo.

Sarà il medico legale a stabilire la causa esatta del decesso: il corpo comunque, ad una prima ispezione visiva, non presenta segni evidenti di violenza e le indagini propendono per un malore, forse a seguito di una assunzione di sostanze stupefacenti. Non sono state trovate droghe sul posto, ma sono state rinvenute alcune siringhe nuove.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento