Morto in ospedale, fermato un amico del 30enne

Un conoscente del giovane in stato di fermo: l'ipotesi è che abbia ceduto lui una qualche sostanza, rivelatasi poi fatale

A circa 24 ore dal decesso si ha notizia di un fermato per la morrte del 30enne frusinate, deceduto al Pronto soccorso del San'Orsola al'alba di ieri. Il pm ha chiesto la convalida del fermo per un amico della vittima: secondo il magistrato è stato lui a cedere le sostanze che hanno poi fatto sentire male il 30enne, spirato dopo i tentativi di rianimarlo. Per la vicenda, i reati ipotizzati a ora sono di spaccio e morte in conseguenza di altro reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

  • Incidente a Monte San Pietro, malore alla guida: automobilista si schianta e muore

Torna su
BolognaToday è in caricamento