Morto dopo le dimissioni dall'ospedale: il figlio indagato per omicidio

Gli accertamenti tossicologici stabiliranno se la morte possa essere attribuibile o meno a un avvelenamento

Un uomo di 38 anni è indagato a piede libero per omicidio premeditato nei confronti del padre. A riportare la notizia è l'agenzia Ansa. Il deceduto, 70 anni, era spirato il giorno dopo le dimissioni dall'ospedale Maggiore lo scorso 4 novembre, dove era rimasto ricoverato per un periodo.

La cirostanza della morte, avvenuta in casa sua, in provincia, era da subito stata attenzionata dalla Procura che con il pm Antonello Gustapane aveva avviato gli accertamenti del caso. L'indagine, portata avanti dai Carabinieri del Nas assieme ai militari della stazione di Zola Predosa, ha puntato infine verso il figlio dell'uomo. L'autopsia stabilirà se e come -questa l'ipotesi indiziaria- l'anziano signore sia stato avvelenato o imbottito con farmaci a dosi letali, sembra con una iniezione al collo. Il 38enne è difeso dall'avvocato Alessandro Veronesi. Sullo sfondo, in uno scenario ancora tutto da chiarire, potrebbero esserci moventi legati a questioni economiche o di eredità.

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • Dermatologia: una bolognese premiata al congresso mondiale

  • Come combattere il caldo: consigli e rimedi

I più letti della settimana

  • Incidente mortale a Sasso Marconi: auto si scontra con un camioncino, bimbo di sette anni muore sul colpo

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Ogni quanto vanno lavate le lenzuola?

  • Incidente in A13: scontro tra auto, traffico bloccato per un'ora

  • Incidente a Sasso Marconi: bimbo muore sulla Porrettana, chi era la piccola vittima

  • Imola, donna trovata morta nel fiume Santerno

Torna su
BolognaToday è in caricamento