E' morto Umberto Calzolari: per tutti "il Professore" del baseball bolognese

Si è spento a 80 anni, i funerali martedì prossimo. La società lo ricorda come "un grande interprete sul campo al quale sono andati tanti meritati riconoscimenti"

Umberto Calzolari, foto di Corrado Benedetti

Lutto nella Fortitudo Baseball che la scorsa notte ha perso un grande, Umberto Calzolari detto "Il Professore". Aveva 80 anni e alle spalle una carriera sportiva piena di primati, oltre che di grandi riconoscimenti come Diamante d’Oro della FIBS (Federazione Italiana Baseball e Softball) e l'inserimento nel 2014 nella Hall of Fame del baseball e softball italiano. 

La sua casacca numero 8 è stata la prima a essere ritirata dal mondo Fortitudo

Sulla home page "Fortitudo Baseball 1953" una sua foto per ricordarlo proprio in un momento di orgoglio: con la mazza sulla spalla e in mano la targa della Hall of Fame. "Aveva compiuto ottant’anni lo scorso 4 giugno. Era considerato, a giusto titolo, uno dei grandi del batti e corri di casa nostra e, nel corso della sua vita, aveva ricevuto onorificenze su onorificenze - si legge sul sito della società sportiva - Ci ha lasciato Umberto Calzolari che, per la sua sapienza e il suo modo di stare sul campo, era chiamato da tutti «Il Professore». La sua casacca numero 8 è stata la prima, in assoluto, a essere ritirata dal mondo Fortitudo, perché con i colori biancoblù, il Professore aveva insegnato ai grandi, ma anche ai giovani". 

Chi era Umberto Calzolari, per tutti "Il Professore"

"Bolognese doc, soprannominato “il Professore”, è prima di tutto un grande interprete sul campo del nostro sport, raggiungendo nella sua carriera numerosi primati, distinguendosi sia sul monte di lancio che in battuta. Con lui la Effe conquista i primi tre scudetti della sua storia (’69, ’72 e ’74), ma anche la prima coppa dei campioni (’73). Le statistiche vita riportano una carriera composta da 19 stagioni, fra il 1958 e il 1976, disputate in continuità prima nell’ACLI Bologna, poi confluita nella Fortitudo, giocando 443 incontri da battitore (ricoprendo i vari ruoli difensivi) nei quali ottiene una lusinghiera media vita di .282, battendo 32 fuoricampo. Sul monte di lancio, regno indiscusso del Professore, 292 partite giocate, con 157 vittorie e 72 sconfitte (quasi il 70% nel rapporto W/L), con una media PGL di 2.25 in 2028.2 riprese lanciate, ottenendo 1230 strikeout a fronte di sole 627 basi per ball (meno di 3 ogni 9 riprese). Per lui anche 147 “Complete Game”.  Dà il suo contributo anche alla nazionale ed è con la casacca azzurra il primo lanciatore a salire sul mound del Kennedy di Milano, in occasione di un campionato europeo".

"Nel momento in cui appende il guantone al chiodo, ecco i riconoscimenti ad una carriera prestigiosa. La Fortitudo Baseball ritira la sua casacca numero 8, è il primo giocatore biancoblu ad avere questo onore. La FIBS da parte sua gli consegna nel 1982 il Diamante d’oro alla carriera. Nel 2014 è indotto nella Hall of Fame del baseball e softball italiano". 

«A lui il baseball bolognese deve tantissimo»

"Il suo rapporto con il baseball prosegue incessante, dedicandosi ai giovani, col ruolo di tecnico, sempre nelle fila della Fortitudo e della Salus, società ad essa collegata. Ma la sua intelligenza non è solo in campo come giocatore e successivamente ad insegnare le tecniche di battuta e di lancio, perché non sfugge alla sua attenzione l’importanza dell’impiantistica, della sua costruzione, della sua cura e manutenzione. E’ fra i principali fautori e realizzatori del centro tecnico di Casteldebole, che è prevalentemente dedicato all’attività delle squadre giovanili, con i campi “Leoni” e “Spada”, che contribuisce a condurre per molto tempo. E’ con Alfredo Meli fra i fondatori dell’Associazione Italiana Baseball per Ciechi, nonché l'ideatore delle palle sonore. Citando ancora Leoni “A lui il baseball bolognese, che lo vedrà sempre come esemplare figura anche per la sua estrema correttezza, deve tantissimo”." (FortitudoBaseball.it)

I funerali si terranno martedì 

Le esequie si terranno martedì 31 luglio con aggiornamenti e dettagli consultabili sul sito Fortitudo Baseball. Il Professore  è stato ricordato oggi pomeriggio al Gianni Falchi, in occasione della partita UnipolSai Fortitudo-ParmaClima, nella quale la squadra felsinea si è facilmente affermata sul ParmaClima, battuto nella seconda gara del quinto turno del girone di ritorno del campionato di baseball di serie A1 con il risultato di 11 a 1 dopo sette riprese di gioco, con gara sospesa per manifesta superiorità.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Furto a Persiceto: sorprende ladro in casa, uomo accoltellato

  • Cronaca

    Giornalisti in presidio: "Sciacalli e putt..? Non solo insulti, ma un modo per intimidire"

  • Cronaca

    Abusa per anni della figliastra: condannato patrigno-orco

  • Cronaca

    Via Petroni, ancora stretta sugli orari: per un mese si chiude prima

I più letti della settimana

  • Incidente mortale: fuggono dai Carabinieri e si schiantano. Morti 2 ragazzi

  • In fiera il salone delle macchine agricole: cala il fatturato del “made in Italy”

  • Incidente San Giorgio di Piano: chi sono le vittime

  • Incidente moto - furgone: Porrettana chiusa al traffico, centauro gravissimo

  • Furto a Persiceto: sorprende ladro in casa, uomo accoltellato

  • Incidente a San Giovanni Persiceto: scontro tra camion, morto un 55enne

Torna su
BolognaToday è in caricamento