Via Vezza: morto ragazzo di 19 anni, probabile overdose

La tragedia si è consumata all'interno di un appartamento Acer. A dare l'allarme un'amica della vittima

IMMAGINE DI REPERTORIO

Tragedia in via Vezza, dove è morto un ragazzo tunisino di 19 anni. L'ipotesi più accreditata dagli inquirenti, che stanno vagliando il caso, è che a provocare il decesso del giovane, che contava all'attivo alcuni precedenti per droga, sia stata un'overdose di sostanze stupefacenti, probabilmente associate all'assunzione di alcol.

E' accaduto ieri, nel tardo pomeriggio, all'interno di un appartamento Acer occupato abusivamente, dove la vittima era stata ospitata e si trovava in compagnia di due amiche. Probabilmente di ritorno da una serata fuori, i tre si sono addormentati e al risveglio una delle due ragazze (entrambe italiane, una delle quali minorenne) ha trovato il 19enne nel letto, con il naso sanguinante, che non respirava. Così la giovane ha chiamato i soccorsi, ma per lo straniero non c'è stato nulla da fare.

Sul luogo, oltre ai sanitari del 118, è intervenuta la polizia, che ha avviato le indagini per stabilire cosa sia accaduto.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

  • Coronavirus Emilia Romagna, le scuole restano chiuse? Venturi: "Ancora non si è deciso"

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

Torna su
BolognaToday è in caricamento