Multe per chi non timbra il biglietto ad ogni salita sui bus: 'Non solo obblighi'

Federconsumatori: "La Regione intende confermare sanzioni", e incalza i gestori: "Devono agevolare l'accesso al trasporto pubblico"

La Regione Emilia Romagna intende procedere alla modifica di alcune leggi regionali che regolano aspetti del trasporto pubblico locale, prevedendo dal 1 gennaio 2018 sanzioni per gli utenti che non procedono alla validazione del biglietto e dell'abbonamento ad ogni salita sui mezzi pubblici. Così aggiorna Federconsumatori, spiegando che l'obbligo di timbrare i titoli di viaggio ad ogni corsa sui bus, già previsto dall'attuale legge regionale 30/98, ha rappresentato nel recente passato anche una forma di controllo sociale nei confronti degli evasori del biglietto. Dal 2018 la validazione che verrà richiesta per ogni salita sui mezzi pubblici, risponderà - aggiunge l'associazione - "prevalentemente a esigenze contabili dei gestori e di verifica delle frequentazioni dei mezzi".

La mancata validazione comporterà una sanzione che verrà limitata a 3 euro se pagati immediatamente alla contestazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma per chi non riesce a timbrare il biglietto a causa dell'affollamento del mezzo o dei tempi necessari per raggiungere la validatrice, quali provvedimenti sono stati attuati  a seguito delle proteste degli utenti sanzionati ? Se lo chiede Federconsumatori, incalzando: "Se l'amministrazione committente ritiene necessaria la validazione ad ogni salita, non può scaricare le conseguenze unicamente sulle spalle dell'utente, ma devono essere coinvolte soprattutto le imprese di trasporto, ad esempio attivando un migliore posizionamento delle validatrici e la limitazione alla “quotidiana eccezionalità” di mezzi troppo affollati".
I provvedimenti adottati dalla Regione riguardante il Trasporto Pubblico Locale degli ultimi anni prevedevano  la realizzazione di un sistema integrato dei mezzi pubblici “ferro” e “gomma” da utilizzare indifferentemente con un unico titolo di viaggio. Un progetto - chiosa l'associazione - "purtroppo   da completare, la cui attuazione poteva garantire risultati migliori delle sanzioni applicate a chi ha già pagato il biglietto". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Bologna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 4 borghi medievali più belli nella provincia di Bologna

  • Dai colli al centro città, i sette parchi più belli di Bologna

  • Basilica di San Petronio, la chiesa più grande di Bologna: 7 cose da sapere

  • Saggezza popolare: i proverbi più amati dai bolognesi

  • Prezzi case a Bologna: la mappa zona per zona

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

Torna su
BolognaToday è in caricamento