Multe da autovelox e telecamere, un 'tesoretto' da 6 milioni

Metà verrà destinata al fondo crediti di dubbia esigibilità, l'altra metà coprirà le corrispondenti maggiori uscite in capo alla Polizia municipale per spese di notifica

I nuovi autovelox e le nuove telecamere collocate lungo le strade di Bologna fanno lievitare di sei milioni di euro gli introiti originati per il Comune dalle sanzioni elevate agli automobilisti: per il 2017 la voce in entrata passa da circa 47 a 53 milioni. Si tratta di uno dei capitoli della più ampia variazione di bilancio (circa 20 milioni in tutto) presentata stamattina in commissione.

Quella legata alle multe stradali è la componente più sostanziosa della variazione: "L'aumento di sei milioni è dovuto sostanzialmente agli autovelox, che stanno dando entrate superiori a quelle previste- spiega il dirigente del settore Entrate, Mauro Cammarata- e anche alle nuove telecamere".

Metà dei sei milioni verranno destinati al fondo crediti di dubbia esigibilità, l'altra metà coprirà le corrispondenti maggiori uscite in capo alla Polizia municipale per spese di notifica e riscossione. Con una distinta delibera, intanto, Palazzo D'Accursio stanzierà anche 43.750 euro per il noleggio a lungo termine di veicoli necessari allo svolgimento di servizi comunali: si dà così avvio al rinnovo di un parco auto che oggi risulta "estremamente datato", sottolinea Cammarata. E visto che la normativa cambia di continuo, si è scelto di procedere con il noleggio così da adottare "una modalità più flessibile rispetto all'acquisto", spiega sempre il dirigente.

Tornando alla variazione di bilancio, mobilità a parte, un'altra voce consistente riguarda 1,3 milioni che il Comune deve al Demanio come indennità di occupazione per l'uso del teatro Testoni. L'amministrazione ha sì stabilito di acquisire l'immobile, ma intanto ci sono alcuni conti pregressi da regolare: "Fino ad una decina di anni fa godevamo di un beneficio sul canone, che poi è scaduto" e l'esborso da 1,3 milioni rappresenta la "differenza mancante" per pareggiare l'affitto, spiega l'assessore al Bilancio, Davide Conte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra le altre operazioni inserite nella variazione ci sono la registrazione di 300mila euro di aumento degli incassi della tassa di soggiorno, 200mila euro per il restauro del portico dell'Arena del sole, 300mila euro per la bonifica di ordigni bellici al Navile, 180mila euro per la messa in sicurezza delle scuole Don Milani, 500mila euro per la sistemazione di pali dell'illuminazione pubblica ammalorati, 40.475 euro per la Velostazione (ultima quota a carico del Comune) e i 600mila euro annunciati dal sindaco Virginio Merola per il fondo per l'affitto. (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Frecce Tricolori a Bologna: il passaggio sulla città il 29 maggio

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

Torna su
BolognaToday è in caricamento