Neve, Bologna resta spoglia: abbattuti 60 alberi

Il maltempo compromette la vita di flora e della fauna locale. Pericolanti alcune aree verdi si sono dovute elimiare. L'assessore all'ambiente: "Situazioni assolutamente emergenziali"

Il maltempo straordinario degli ultimi giorni compromette la vita della flora e della fauna locale. Dolpo l'allarme lanciato da Lipu sulla situazione critica degli uccellini in città arriva anche la preoccupazione per le nostre aree verdi. Tanti gli alberi che sotto l'accumulo della neve si sono resi pericolanti e sono crollati o sono stati abbattuti "per preservare la pubblica incolumità."

Dall'assessore all'ambiente Patrizia Gabellini arriva il dettaglio sulla situazione: "Per   prevenire   ulteriori   schianti  e  per  salvaguardare  la  pubblica incolumità il  Settore  Ambiente  del Comune di Bologna ha avviato fin da giovedì  2 febbraio una diffusa attività di monitoraggio da cui è emerso un quadro  preoccupante,  con  particolare  riferimento  ad  una sessantina di alberi  nei  confronti dei quali, anche alla luce dei potenziali rischi che un eventuale schianto poteva avere, è stata assunta la decisione tecnica di dare corso all'abbattimento, prima che le piante stesse potessero provocare danni a persone o cose." Dal Comune si tiene a precisare: "Si   è   trattato   di   interventi   svolti  in  situazioni  assolutamente emergenziali,  spesso  in  condizioni  climatiche  proibitive, a fronte dei quali  non  esistevano  valide  alternative  agronomiche  in  grado di dare garanzie."
Al   momento,  prosegue  l'attenzione  sulle  alberature  anche  alla  luce dell'allerta  meteorologica  che  ipotizza ulteriori e forti precipitazioni nevose per il prossimo fine settimana.
L'impegno  assunto  dall'Amministrazio - chiosa l'assessore all'ambiente - "è  comunque  quello  di dare corso alla sostituzione di tutti gli alberi eliminati già dalla prossima primavera attraverso la messa a  dimora  di  piante autoctone più adatte al nostro territorio e al clima: frassini, aceri campestri, bagolari e alberi di Giuda".

VERDI IN PROTESTA - La Regione dovrebbe emanare linee guida per gli enti locali allo scopo di uniformare le politiche a tutela del verde pubblico: è quanto sostengono Gian Guido Naldi e Gabriella Meo, del gruppo Sinistra ecologia e libertà – Idee verdi, attraverso un’interrogazione alla Giunta che prende spunto dall’abbattimento di alcuni alberi in seguito alle nevicate di questi giorni.
I due consiglieri segnalano che il Comune di Bologna ha autorizzato diversi abbattimenti di alberi appartenenti al verde pubblico, su segnalazione della ditta incaricata della sua manutenzione; in particolare, si è proceduto all’eliminazione di 15 esemplari di pino domestico presenti nello spartitraffico centrale di viale Oriani, mentrel’abbattimento sarebbe stato sospeso in Piazza San Francesco in seguito a un sit-in di protesta dei cittadini.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento