Neve e black out elettrico: i "giorni piu lunghi" dei Sindaci del bolognese

Da Sasso, a Vergato, Valsamoggia e Pianoro: sono solo alcuni dei comuni più colpiti dalla nevicata e dalle abbondanti piogge degli ultimi giorni. Chiedono notizie certe da Enel. Qui aggiornamenti

Foto Facebook

Numerosi comuni del bolognese, e tanti altri nella regione, sono ancora senza luce e quindi senza riscaldamento e scarsegia anche l'acqua. I sindaci sono stati nuovamente convocati in Prefettura per un incontro:

"Hera conferma riattivazione stazione di Val di Setta per pompaggio acqua e quindi gradualmente nel giro di qualche ora dovrebbe essere ripristinata gran parte dell'utenza. Enel ha predisposto un comunicato che renderà a tutti tra poco in cui dice che delle oltre 3000 utenze pianoresi non attive sulle 60.000 complessive circa 2500-2600 saranno riattivate nella serata,mentre per 480 circa sarà necessario attendere domani - notizie ufficiose riportate dal Sindaco di PIanoro Gabriele Minchetti su Facebook - chiediamo tra poco tramite il direttore dell'unione al Prefetto di avere l'elenco esatto delle utenze che dovranno attendere domani. Più tardi comunicherò ciò che emergerà ufficialmente ma le fonti sono molto attendibili".

Sasso Marconi. Dura la reazione del sindaco di Sasso Marconi Stefano Mazzetti: "Sono stanco di essere il parafulmine di altri- scrive sempre sui social - in queste ore stiamo lavorando per rispondere alle domande dei cittadini, ma non abbiamo informazioni e quando le abbiamo non sono chiare da parte del gestore Enel. Capisco le difficoltà nel riparare i danni- si sfoga Mazzetti su Facebook- ma non si puo' gestire in questo modo le relazioni con chi e' sul territorio. I sindaci e i suoi collaboratori non possono diventare l'ufficio reclami di Enel". Volontari cercansi. Chi avesse un po' di tempo, può presentarsi in Comune, possibilmente minuti di una pala.

"Dalle ore 20.45 per emergenze si può contattare il numero della Pubblica Assistenza 051 84 01 04 domattina dalle ore 08.00 ritorna attivo la linea di emergenza 051 84 13 20" SCRIVE mAZZETTI "la luce è ormai arrivati in quasi tutto il comune e dovrebbe arrivare anche il servizio idrico rimangano ancora alcune zone dove senza luce ed acqua causate da ripristino di pali caduti,domani continueranno i lavori per la completa ripresa della normalità".

Medicina. "La situazione meteo e dei nostri corsi d'acqua sta tornando lentamente alla normalità", scrive il sindaco Onelio Rambaldi "ringrazio tutti i gruppi di volontari e i dipendenti comunali che hanno lavorato con me e con il mio vice Matteo Montanari e che continuano a lavorare in queste ore al fianco della Bonifica Renana per monitorare la situazione dei nostri corsi d’acqua. Tutte le operazioni sono state svolte con i soli mezzi messi a disposizione del territorio medi cinese, in collegamento con la Protezione Civile Regionale e con la Prefettura. Gli investimenti di questi anni in formazione e attrezzature per il soccorso si sono rivelati una scelta lungimirante. Ringrazio anche tutti i cittadini che con pazienza e collaborazione hanno aiutato le squadre dei volontari con le loro segnalazioni".

Monterenzio. Pubblica Assistenza e Protezione Civile, fanno fronte all'emergenza e si preparano ad accogliere i cittadini presso la Palestra di Monterenzio. da quanto si apprende, il Comune sta cercando di comunicare non riuscendovi per problemi tecnici, si cerca di informare i cittadini con il passaparola.

Monzuno. "Visto il perdurare dei problemi di alimentazione di corrente elettrica e acqua, non sapendo esattamente quanto tempo servirà ancora per ripristinare i guasti (non si ha consapevolezza della dimensione del problema) stiamo approntando un punto di raccolta alla Polisportiva di Rioveggio nel quale accogliere le persone più fragili. Contiamo di essere operativi da metà pomeriggio.In caso di necessità e info chiamare 051/6770503 caserma Carabinieri Monzuno presso la quale abbiamo allestito il centro operativo", lo scrive il sidanco Marco Mastacchi sul sito web del comune: "Inoltre presso il Bar Posta dopo le 14 sarà allestito un gruppo elettrogeno per permettere il ricaricamento dei dispositivi essenziali ai cittadini".

Ozzano. "Le poche zone del nostro territorio ancora senza corrente dovrebbero vederla tornare entro sera - scrive il sindaco Luca Lelli - se ci sono problemi segnalateceli. 051-799839 (Pol. Municipale fino alle 18)". Il sindaco si mette a disposizione per essere contattato anche sui social: "Vi metto in contatto coi reperibili che sono a loro volta in contatto con la Prot. Civile. Consoliamoci....poco distante da noi purtroppo va molto peggio!"

Pianoro. "La situazione continua ad essere di grande difficoltà. Botteghino,Pianoro Vecchio, Livergnano e Montelungo sono sprovviste di energia elettrica. Le squadre di Enel stanno lavorando senza interruzioni ma non riescono a dare certezze sui tempi di ripristino - lo scrive il sindaco Gabriele Minghetti - Stiamo raccogliendo centinaia di segnalazioni su assenza luce, acqua, e situazione di criticità anziani-minori. Abbiamo predisposto dal pomeriggio un centro di accoglienza per i cittadini presso il centro sociale 1 maggio sala arcipelago viale Resistenza 201 per questi stati di bisogno. Per informazioni contattare i numeri telefonici del comune pubblicati sul sito attivi durante tutta la giornata. Auspicando che nel corso della giornata si vada verso una soluzione definitiva ringrazio tutti coloro che si stanno prestando per affrontare questa emergenza dai dipendenti comunali,alle forze dell'ordine,alla pubblica assistenza che sta portando il gruppo elettrogeno all'arcipelago,ai volontari del centro 1 maggio,ai volontari tutti".

Dopo l'incontro Minghetti fa sapere che entro le 19 potrebbero essere riattivata l'elettricità: "Potrebbe essere un ripristino non definitivo (luce che va e viene) in quanto per i territori più a monte è previsto un intervento di Terna sull'alta tensione che potrebbe essere concluso domani . In prefettura per conto dei comuni dell'Unione è presente Viviana Borracci direttore che mantiene i contatti con noi sindaci impegnati sul territorio. L'intervento di Enel "dovrebbe" consentire di garantire l'attività di pompaggio dell'acqua consentendo ad Hera di garantire la distribuzione dell'acqua. E' attivo il centro di accoglienza all'Arcipelago e alcuni ci h cittadini ci hanno già segnalato il loro arrivo. Rinrazio i cittadini per la collaborazione e le segnalazioni che ci stanno fornendo.Ringrazio i nostri operatori che stanno rispondendo sulle 6 linee fisse e su 1 mobile e che hanno dato la disponibilità a rimanere per tutta la giornata. Presso in centro 1 maggio tra poco si staccherà un componente della giunta o dei servizi sociali per coordinare gli arrivi. Auspicando buone notizie prima,in ogni caso ulteriori aggiornamenti alle 19.00".

Valsamoggia: Il sindaco di Valsamoggia Daniele Ruscigno informa costantemente i cittadini. "Il Palazzetto dello Sport Peppino Impastato di Bazzano rimane aperto e operativo per chiunque avesse bisogno. Sono in corso la rimozione degli alberi caduti in alcune vie e la pulizia dei marciapiedi. Ampie zone sono purtroppo ancora senza elettricità. A causa della mancanza di corrente elettrica le pompe elettriche non funzionano e non riescono a caricare alcuni depositi. Per questo motivi alcuni sono ancora senza acqua. Chiuso il mercato di Bazzano, sospese tutte le manifestazioni". Poco più tardi, sono state riattivate 3 delle 5 cabine primarie dell'alta tensione.

Intanto arriva la segnalazione di un cittadino: "Monterenzio al buio da oltre 36 ore, molti ancora senza acqua potabile... Neve che continua a scendere copiosa, alberi e pali della luce abbattuti... Linee telefoniche in crisi, impossibile comunicare... E il sito del comune in prima pagina cosa comunica ai cittadini in difficoltà? "Corso di italiano per stranieri"! Questa amministrazione comunale ha un pessimo senso dell umorismo oppure è totalmente inadeguata". Altre segnalazioni arrivano a Bologna Today da un cittadino di Vado, frazione di Monzuno: "Da più di 30 ore senza energia elettrica e rete mobile (Tim, Vodafone e tre non prendono) e fissa. Non sappiamo nulla e il mio pensiero va a chi ha e avrà bisogno di cure urgenti".

In una nota congiunta, Mazzetti e i sindaci di Valsamoggia e Zola Predosa hanno scritto: "I sindaci che da oltre 24 ore si trovano a gestire l’interruzione dei servizi elettrici (e successivamente anche idrici) nell’area bolognese esprimono tutto lo sconforto e la rabbia dei momenti di difficoltà, per non essere stati adeguatamente supportati dai gestori dei servizi per quanto riguarda lo stato degli interventi.Non sapere quanto durerà un intervento, quante zone coinvolge e - quindi - quante persone sono interessate, ci impedisce di strutturare interventi sensati. In mancanza di risorse e con il preciso obiettivo di evitare inutili allarmismi, non è possibile pensare di approntare ogni volta campi di accoglienza per l’intera popolazione e sarebbe quindi sensato e sufficiente avere un normale scambio di informazioni con chi si sta occupando di gestire gli interventi sugli impianti.In questa occasione i call center, e in modo particolare quello di ENEL, non hanno funzionato né verso i cittadini/utenti/consumatori, né con noi amministratori che ci siamo trovati nelle condizioni di fare da ufficio reclami senza avere adeguate informazioni per rispondere.Si tratta di un danno per i cittadini rimasti al freddo, al buio e all’asciutto; ma si tratta di un danno anche per la credibilità di noi amministratori, affaticati nella gestione di un’emergenza senza le risorse economiche necessarie e senza un canale di comunicazione efficiente con i gestori dei servizi.Faremo fronte anche a questa emergenza, ma stavolta non ci prendiamo le responsabilità di altri e sarà nostra cura far emergere in modo chiaro negligenze,  inadempienze e incompetenze".

"Mi unisco alle considerazioni del mio collega, il Sindaco di Sasso Marconi Stefano Mazzetti, ha scritto Ruscigno "pur comprendendo le difficoltà di riparare un danno così esteso, non posso che esprimere una grande insoddisfazione per come Enel sta gestendo le comunicazioni e le relazioni con i Sindaci e i territori. Noi, insieme alla squadra esterna di operai comunali, alla polizia municipale, ai vigili del fuoco e alla protezione civile, e a tanti volontari stiamo lavorando sul territorio da due giorni consecutivi e abbiamo allestito al momento attuale sei presidi di emergenza per le famiglie ancora senza luce e riscaldamento. A fronte di questo, sono due giorni che come amministrazione non abbiamo un contatto diretto con Enel, se non attraverso notizie che arrivano ogni 7/8 ore tramite la Prefettura e ci troviamo così in queste condizioni, e con questo livello di informazioni, a fare le sue veci nei rapporti e nelle comunicazioni con i cittadini, rispondendo a oltre 800 telefonate da ieri mattina, la gran paMonterenzio al buio da oltre 36 ore, molti ancora senza acqua potabile... Neve che continua a scendere copiosa, alberi e pali della luce abbattuti... Linee telefoniche in crisi, impossibile comunicare... E il sito del comune in prima pagina cosa comunica ai cittadini in difficoltà? "corso di italiano per stranieri"! Questa amministrazione comunale ha un pessimo senso dell umorismo oppure è totalmente inadeguata. http://www.comunemonterenzio.eu/rte delle quali relative alla mancanza di energia. Detto questo, continueremo ad aggiornare la cittadinanza con le notizie che abbiamo e a fare il possibile per alleviare i disagi, ricordo che è possibile telefonare al 800.261616 per farsi accompagnare ai centri allestiti con riscaldamento, acqua e possibilità di ricaricare i cellulari".

"Dalla prefettura è arrivato un aggiornamento ENEL: a quanto dicono, Valsamoggia è nel gruppo di utenze che si prevede di riattivare entro sera (escluse però quelle interrotte da crolli e danni nelle linee locali)".

A Valsamoggia i presidi diventano 6: PONTE SAMOGGIA: Centro Civico Raimondi (da metà pomeriggio). SAVIGNO: il presidio di emergenza è stato SPOSTATO al piano terra del MUNICIPIO 051.6708662; BAZZANO: Palazzo dello Sport; MONTEVEGLIO/STIORE: centro sociale di STIORE 051.6702220; CALCARA: centro sportivo (da metà pomeriggio); CASTELLO DI SERRAVALLE: sala polivalente.

Vergato. Dalle ultime notizie di ENEL si prevede la riattivazione dell'energia elettrica entro le ore 16 di sabato 7 febbraio 2015

Zola Predosa. Entro la serata i comuni della nostra Unione (Casalecchio, Monte San Pietro, Valsamoggia, Sasso Marconi, Zola Predosa) dovrebbero essere integralmente serviti e tutte le utenze allacciate. Lo ha scritto il sindaco di Zola Stefano Fiorini: "Il nostro Centro di emergenza di Zola nell'impianto sportivo Filippetti rimarrà COMUNQUE operativo fino a certezza che nessuno risulta privo di energia e luce. Alle 20.00 ulteriori informazioni". Per la giornata di lunedì 9 febbraio, il mercato settimanale di Zola Predosa è stato sospeso (Ordinanza n. 21/2015).

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Elezioni

    Europee, oggi si vota: urne aperte fino alle 23

  • Incidenti stradali

    Incidente a Bazzano, scontro sulla Provinciale 78: gravissima una donna

  • Elezioni

    Elezioni, oggi al voto 46 comuni nella provincia di Bologna

  • Eventi

    Cesare Cremonini, per i 20 anni di carriera un mega concerto all'autodromo di Imola

I più letti della settimana

  • Incidente in A14: schianto tra camion, tratto chiuso e traffico bloccato per ore

  • Elezioni europee 2019: quando il voto è valido o nullo

  • Incidente a Castenaso: bambino investito sulle strisce in via Nasica

  • Il Giro d'Italia torna nel bolognese: le modifiche alla viabilità

  • Centro blindato per il comizio di Forza Nuova: scontri in via Archigìnnasio

  • Incidente a Pianoro: schianto tra auto sulla Fondovalle

Torna su
BolognaToday è in caricamento