Ancora neve, siamo al metro. Rizzo Nervo: "Grazie all'Esercito"

Come previsto è ricominciato a nevicare su Bologna e su tutta l'Emilia Romagna da questa mattina presto. Gli oltre 70 cm sono destinati ad aumentare

La neve sotto le Due Torri

Dopo qualche ora di tregua, questa mattina, pochi minuti rima delle 7, ha ripreso a nevicare pressoché su tutta l'Emilia-Romagna, dove nelle ultime 72 ore sono caduti anche oltre 70 centimetri di neve. Ma la situazione, come spiega la Polstrada, non crea ancora particolari disagi al traffico, per altro molto limitato. La nevicata riguarda tutto l'asse delll'A1, da Piacenza verso Firenze passando per Bologna. Nel Ferrarese non nevica, in Romagna ha smesso di cadere nella zona di Rimini.

SIAMO AL METRO DI NEVE. Alle 12 le strade erano già tornate bianche e si raccomanda prudenza, mentre i mezzi spazzaneve e spargisale sono operativi. I fiocchi sono consistenti e dovrebbe continuare a nevicare anche nelle prossime ore. Altri venti centimetri di neve sono caduti su Bologna dalle sei del mattino, quando le precipitazioni sono ricominciate. Sommandoli ai 70 caduti nei giorni scorsi, il capoluogo emiliano si avvia a superare il metro di neve. I numeri sono stati forniti dall'assessore alla Protezione Civile Luca Rizzo Nervo che nel pomeriggio ha fatto il punto della situazione in Comune: "E' evidente a tutti la portata di questa nevicata", ha sottolineato. In campo dalla mattina anche l'esercito, grazie alla disponibilità della Prefettura. I militari hanno lavorato alla ripulitura dei paraggi degli ospedali e in altre zone della citta. Inoltre hanno trasportato il sale rendendo possibile l'attivazione di nuovi punti di distribuzione. Rimangono in azione tutti e 186 i mezzi spazzaneve e 40 spargisale che da ieri utilizzano il cloruro di magnesio, efficace fino a -20 gradi dato che per stanotte si prevedono temperature siberiane. Attivi anche 100 spalatori e 500 volontari. Regolare la circolazione dei bus e la pulizia delle pensiline e anche i taxi sono presenti con un numero doppio di auto rispetto al solito. Alcuni centralinisti, ha detto Rizzo Nervo, hanno dormito in centrale per garantire turni e servizi.

INTERVIENE L'ESERCITO ANCHE A BOLOGNA. Anche a Bologna la prefettura ha richiesto l'intervento dell'Esercito per fronteggiare il maltempo e i disagi dovuti alle intense nevicate sulla città e sulla provincia. La decisione del prefetto Angelo Tranfaglia è arrivata, informa una nota, "in relazione alle condizioni di particolare criticità e sulla base delle segnalazioni pervenute dagli enti locali interessati, d'intesa con l'agenzia regionale di Protezione civile". Sarà l'unità di crisi attiva in prefettura fin dall'inizio dell' 'emergenza neve' a dare indicazioni per gli interventi dei militari. Il Prefetto, "nel dare atto del grande ausilio che sta venendo dal lavoro di tanti volontari, richiama l'attenzione sulla necessità che i cittadini limitino al massimo l'uso delle auto private e non pongano in essere comportamenti che, oltre ad essere pericolosi per l'incolumità fisica delle persone, possono intralciare le attività di soccorso e di pulizia delle strade".

AEROPORTO. Nonostante la ripresa della nevicata sulla città dalle prime ore dell'alba, la situazione all'aeroporto di Bologna è sostanzialmente regolare. Sono quattro i voli cancellati in partenza, due in arrivo, secondo quanta riporta il sito. Tra gli aerei non decollati c'é quello per Roma delle 7.10, non partito per problemi di neve allo scalo della capitale. L'Aeroporto consiglia comunque ai viaggiatori di rimanere aggiornati e informati attraverso internet o telefonando, perché le condizioni potrebbero cambiare.

Comincia così un week-end innevato. Le sedi dei diversi quartieri della città hanno già comunicato l'apertura straordinaria e una nuova distribuzione di sale.
 

TUTTE LE FOTOGALLERY:






 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Imola: scontro con il camion, morto un ciclista

  • Monte San Pietro: anziano morto durante il trasporto in pulmino, indagini in corso

Torna su
BolognaToday è in caricamento