No gender: torna a Bologna il bus della libertà

Anche un vademecum "per aiutare i genitori a riconoscere i progetti gender nelle scuole e a tornare protagonisti dell'educazione dei loro figli"

Foto archivio

Il tour del "bus della libertà" farà nuovamente tappa a Bologna. Il mezzo arancione tonerà per le strade contro "la colonizzazione dell'ideologia Gender". 

Lunedì 26 febbraio sosterà in Piazza Malpighi dalle ore 12 per la seconda edizione del tour che denuncerà "la nuova ondata di quella che Papa Francesco ha definito una colonizzazione ideologica' al pari del nazismo e del comunismo".

A disposizione dei cittadini anche un vademecum "per aiutare i genitori a riconoscere i progetti gender nelle scuole e a tornare protagonisti dell'educazione dei loro figli". 

Il bus arancione si era già fermato in Piazza VIII agosto il 27 settembre ed era stato accolto da un gruppo di contestatori che li avevano bersagliati con slogan ironici. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mappa interattiva coronavirus: casi, incidenza per provincia, dati terapia intensiva

  • A1 Bologna-Firenze: chiuso tratto "Panoramica" tra Aglio e Roncobilaccio

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus, aggiornamento della Regione: + 980 positivi in Emilia-Romagna, 4 nuovi decessi a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento