Cassa depositi e prestiti denuncia Xm24: "Ora lo sgombero"

Una settimana fa l'occupazione dell'ex caserma Sani in via Ferrarese. L'assessore Aitini:"Lì il Comune ha un progetto da realizzare, lavori nel parco Parri abusivi"

foto dire

Cassa depositi e prestiti ha denunciato gli attivisti dell'Xm24 che dalla scorsa settimana occupano la caserma Sani di via Ferrarese. La conferma viene dall'assessore comunale alla Sicurezza Alberto Aitini, interpellato al question time dal capogruppo Pd a Palazzo D'Accursio Claudio Mazzanti.

"Anche su sollecitazione del Comune - spiega Aitini - Cassa depositi e prestiti ha denunciato l'occupazione abusiva alle autorità competenti, dalle quali si aspetta ora un intervento risolutivo". Anche perché, ha spiegato l'assessore rivolto a Mazzanti, "bisogna rispondere ai tanti cittadini residenti, anche a lei avranno segnalato come hanno fatto a me, so che lo hanno fatto con il presidente di quartiere Daniele Ara, che stanno segnalando forti problemi di convivenza e disagio rispetto alla situazione che si è venuta a creare nei giorni scorsi".

Xm24 torna in Bolognina e occupa: "Messaggio alla città, non a Lepore" \ VIDEO

Mazzanti ha portato in aula le lamentele dei residenti sugli interventi effettuati nei giorni scorsi nel giardino davanti all'ex caserma, una passerella con anche delle scale per accedere alla struttura. Irregolarità che, come riferisce Mazzanti, sono state verbalizzate dai tecnici del verde pubblico.

"La realizzazione di queste opere nel giardino Parri - dice in proposito Aitini - è da considerarsi a tutti gli effetti abusiva e dovrà quindi essere ripristinato lo stato dei luoghi e gli oneri di risistemazione si dovranno imputare ai cagionatori". Ora Palazzo D'Accursio spera in un intervento della proprietà sullo stabile. Il Comune, ricorda Aitini, "ha da tempo un progetto molto concreto su quell'area, un progetto che ha presentato a Cassa depositi e prestiti".

Perché il Comune, sottolinea ancora Aitini, "non vuole nessuno spazio vuoto nella nostra città. Lo dimostrano le 106 assegnazioni che in otto anni questa amministrazione ha fatto, grazie al lavoro dell'assessore Lepore e del sindaco Merola alle associazioni della città, 106 assegnazioni in otto anni di spazi che invece potevano rimanere vuoti".

Quindi, conclude ancora l'assessore, "ora ci aspettiamo il passo definitivo, che la situazione si risolva nel più breve tempo possibile, che Cassa depositi e prestiti accolga i progetti di riqualificazione di quegli spazi e che costruisca insieme al Comune nei tempi e nei modi per realizzarli coinvolgendo, è bene ricordarlo, le tante associazioni del quartiere Navile che hanno partecipato alla progettazione per la riqualificazione di quegli spazi e che aspettano anche loro da tempo insieme al Comune che il progetto abbia inizio". (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento