Omicidio sulla A1, il procuratore sulle indagini: "Vittima forse caduta dall'alto"

Sul corpo del 51enne un solo colpo alla testa. Accertamenti ancora in corso

Si iniziano a delieare i primi dettagli investigativi nelle indagini attorno all'omicidio di Angelo Scalea, 51enne residente a Bologna, trovato morto in una area di sosta della autostrada A1 la notte scorsa, nel teritorio del comune di Castelfranco Emilia, nel modenese. Secondo i riscontri della polizia scientifica il corpo del 51enne, residente a Bologna, sarebbe stato ritrovato pochi minuti dopo gli eventi che hanno portato alla morte dell'uomo.

Omicidio in A1: il punto sulle indagini

Il procuratore capo Paolo Giovagnoli, parlando all'agenzia Ansa, ha riferito che "probabilmente si tratta di una vicenda legata alla sfera di 'incontri' (l'area è considerata luogo per meeting a sfondo sessuale, ndr) ma le indagini sono ora in corso. Per quanto attiene l'ipotesi di reato non si può parlare con certezza assoluta di omicidio volontario: sarà l'autopsia a stabilire l'entità della ferita 'svelando' quindi la dinamica. Parliamo di un solo colpo alla testa: allo stato attuale potrebbe anche essere ipotizzata una caduta accidentale dall'alto; quindi presumibilmente dalla cabina di un camion, gli accertamenti sono comunque in corso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

Torna su
BolognaToday è in caricamento